Stelle cadenti, quando e dove vedere le Quadrantidi in Italia

Gennaio 2022 si apre con le Quadrantidi, anche note col nome di Bootidi: ecco quando e dove vedere le prime stelle cadenti dell'anno in Italia

Meteora

Il 2022 è iniziato da poche ore, ma c’è già un appuntamento segnato in rosso in calendario per tutti gli appassionati dei cieli: sono in arrivo, infatti, nuove stelle cadenti. Nello specifico, nelle prime notti di gennaio è attivo uno dei principali sciami dell’anno, cioè quello delle Quadrantidi.

Cosa sono le Quadrantidi

Le Quadrantidi, anche note col nome di Bootidi, sono meteore che sembrano irradiarsi da un’area collocata a circa 10 gradi a nord della costellazione del Boote.

Quando vedere le Quadrantidi in Italia

In Italia, dal tramonto a mezzanotte, il radiante si trova molto basso, quasi tangente all’orizzonte e, di conseguenza, il numero di Quadrantidi osservabili risulta estremamente ridotto ed esclusivamente da mezzanotte all’alba. Man mano che il radiante sale sempre più in altezza e aumenta la frequenza, crescono le possibilità di osservare queste meteore.

Nel 2022 il picco di Quadrantidi è previsto alcune ore prima della mezzanotte del 3 gennaio, ossia quando il radiante si troverà alla minore altezza sull’orizzonte. Generalmente, la frequenza oraria degli eventi si mantiene sopra le 100 meteore solo per 4 ore circa. In genere, a ogni modo, il numero delle Quadrantidi si mantiene sopra le 50 meteore all’ora per quasi 10 ore e, per questo, il consiglio dell’Unione Astrofili Italiani è quello di seguire l’attività tutta la notte tra il 3 e il 4 gennaio (peraltro favorevole per la totale assenza della Luna).

Dove vedere le Quadrantidi in Italia

Non è molto facile osservare le Quadrantidi nei cieli del nostro Paese. Dall’Italia centro settentrionale il radiante è visibile per tutta la notte, ma dal tramonto fino a mezzanotte è troppo basso per ottenere osservazioni soddisfacenti. Per latitudini inferiori, cioè all’incirca quelle di Napoli, l’osservazione risulta ancora più difficile.

Meteore: le altre piogge previste a gennaio 2022

Gli amanti del cielo notturno non dovranno “accontentarsi” solo delle Quadrantidi nel gennaio 2022: in questo mese sono infatti previste anche alcune piogge minori, per lo più con radianti vicini all’eclittica e quindi complicate da investigare se osservate visualmente (a causa dell’esiguo numero di eventi).

Tra le regioni più produttive di meteore c’è quella tra le costellazioni dei Gemelli, Cancro, Cane Minore e Idra. Gli sciami sono visibili per l’intera notte, ma con scarsa frequenza. Di queste correnti meteoriche quest’anno risultano ben osservabili quelle attive lontane dal plenilunio del 18 gennaio, ossia le rho Geminidi (max 7/8 gennaio) e le alfa Leonidi (max 31 gennaio).

Asteroidi a gennaio 2022: due osservazioni

Sempre nel mese di gennaio 2022. sono possibili le osservazioni di due asteroidi: Iris e Kalliope.

L’asteroide Iris è stato scoperto il 13 agosto 1847 da John Russell Hind dell’osservatorio privato di George Bishop di Londra. Si tratta di un grosso asteroide della fascia principale con un diametro di 225 km, ha un periodo di rivoluzione di 3.68 anni con un inclinazione di 5.27° e un semiasse di 2.38 UA. Nel mese di Gennaio può essere osservato, con una luminosità di 7.7 mag., con un binocolo o un piccolo telescopio, nella costellazione dei Gemelli.

L’asteroide Kalliope è stato scoperto dall’osservatorio londinese di Regents Park dall’astronomo John Russell Hind. Si tratta di uno tra i più grandi conosciuti nella fascia principale, con un diametro stimato di 180 km, composto da Nichel e Ferro ma con una densità si soli 2,3 g/cm-3. Ha un periodo di rivoluzione di 4.96 anni con un orbita inclinata di 13,7° ed è visibile nella costellazione di Auriga con una luminosità di 10.2 mag.