Rome Reborn: l'app che ti fa vivere nel 320 dC

Si chiama Rome Reborn ed è il frutto di un progetto a cui ha lavorato un team di esperti per 22 anni

rome reborn app roma antica

Si chiama “Rome Reborn” ed è un’applicazione che ci permette di fare un salto indietro nel tempo. Avete letto bene, ma non si tratta di alcun tipo di strana magia bensì di un vero e proprio viaggio virtuale nella Città Eterna del 320 d.C.

Letteralmente “Roma rinata”, questa è la promessa del progetto, mantenuta dal momento che permette di assaporare un’epoca lontana.

Ci sono voluti 22 anni perché si riuscisse ad arrivare al risultato attuale e ora chi utilizza l’applicazione può ammirare la Capitale italiana rivedendo i monumenti ricostruiti in 3D. Il team è riuscito a realizzare immagini virtuali che ci mostrano come era Roma nel 320 dopo Cristo. Quindi si potrà ammirare il Circo Massimo in tutto il suo antico splendore, il Colosseo oppure i Fori Imperiali.

Un progetto che ha preso il via nel lontano 1996 e che oggi si è sviluppato talmente tanto da permettere di accedere a oltre 7mila edifici monumentali: una passeggiata virtuale alla scoperta di 14mila metri quadrati all’interno delle Mura Aureliane.

Sono disponibili diversi capitoli che permettono di vivere esperienze differenti le une dalle altre. In alcuni si vola sopra gli edifici, in altri vi si può entrare. L’obiettivo futuro è quello di creare una serie di app e poi, chissà, magari unirle in una per vivere l’antica Roma a 360 gradi.

Il modello digitale è stato ricostruito tre volte, la versione 2.0 (questa è la 3.0) è stata utilizzata per creare video su Vimeo e Youtube che dalla pubblicazione, come spiegano sul profilo Facebook del progetto, hanno avuto oltre 3 milioni di visualizzazioni.

Per scegliere l’epoca migliore è stato coinvolto un comitato scientifico internazionale, che ha stabilito che il 320 dC era quella giusta poiché Roma in quel momento si trovava all’apice della sua popolazione.

Ad arricchire la visita virtuale, inoltre, vi è il commento di esperti qualificati.

Al momento è disponibile in inglese, cinese e italiano come app e in versione Pc. Il debutto sul mercato è con i primi capitoli: la Basilica di Massenzio, Flight Ancient Rome e Fori Imperiali. Poi si aggiungeranno Colosseo e Pantheon. Insomma alcuni dei luoghi più amati e fotografati della Capitale. Inoltre si può anche chattare con altre persone che si incontrano sul proprio cammino nella Roma antica: altri “viaggiatori – virtuali – del tempo”.

Pubblica un commento