Quella di Torino è la migliore università per trovare lavoro

Secondo l'analisi del Graduate Employability Rankings i laureati dell'università torinese riescono a trovare lavoro entro l'anno di laurea nel 94 % dei casi

Quella di Torino è la migliore università per trovare lavoro

Affidarsi a un’università che conceda ottimi sbocchi lavorativi è il sogno di ogni studente, ma anche e soprattutto di qualsiasi genitore che vuole solo il meglio per i propri figli. Secondo il Graduate Employability Rankings 2018, la classifica internazionale che analizza la qualità degli atenei e il percorso formativo e lavorativo degli studenti, il Politecnico di Torino risulta essere la migliore scelta per ottenere subito un lavoro. Secondo i dati raccolti, infatti, il 94 % degli studenti che frequentano l’ateneo torinese riesce a trovare un impiego entro l’anno. Numeri altissimi che fanno del Politecnico, assieme al Moscow State Institute of International Relations, la prima università al mondo per occupazione nel breve termine.

Il calcolo è stato effettuato tenendo conto della percentuale di occupazione degli studenti che si sono laureati presso la facoltà di Torino e la media generale degli atenei italiani esaminati. La differenza è molto marcata: le altre università garantiscono un posto di lavoro entro l’anno soltanto al 76,2 % dei laureati, un buon risultato ma ancora molto lontano dall’eccellenza torinese.

I motivi di tale eccellenza vanno individuati nei forti investimenti che negli ultimi anni hanno notevolmente alzato la qualità della formazione, grazie alla realizzazione di percorsi di studio multidisciplinari. Il rettore Marco Gilli è riuscito negli ultimi anni a incentivare le partnership con le grandi imprese che operano nel territorio piemontese soprattutto nel settore industriale e dei servizi, senza tralasciare l’opportunità di offrire agli iscritti esperienza all’estero con le virtuose realtà d’oltre confine.

Nella graduatoria generale però continuano a latitare molte delle università italiane che sono molto lontane dalle prime cento posizioni. La classifica tiene conto del tasso di occupazione degli studenti appena laureati, ma anche il numero di persone che occupano prestigiosi posizioni nei consigli di amministrazione delle aziende più importanti del mondo, senza tralasciare la reputazione generale degli atenei e le varie collaborazioni virtuose che le università promuovono per migliorare ulteriormente la propria offerta formativa.

Tra le prime 100 università, nella classifica generale, è presente soltanto il Politecnico di Milano primo in Italia sia per il numero di laureati che si trovano a rivestire ruoli importanti nelle grandi imprese. Poco distante dalla centesima posizione si sono piazzate le università di Bologna, il Politecnico di Torino e la Sapienza di Roma.

Pubblica un commento