Quante sono le pizzerie in Italia?

Uno studio fotografa il mondo della pizza in Italia: pizzerie, impiegati e fasce di prezzo

Pizza

L’Italia è la patria della pizza: ammirata, invidiata, imitata ed esportata in tutto il mondo.

La pizza è uno dei simboli della cucina tricolore, entrato nell’immaginario collettivo di tutti i turisti stranieri che ogni anno visitano il nostro Paese. Fa parte del modo di vivere degli italiani che la mangiano a cena in famiglia, durante la pausa pranzo del lavoro o insieme agli amici, insieme ad una birra ghiacciata davanti ad una partita di calcio in tv. Ma quante sono le pizzerie in Italia? C’è chi ha provato a contarle.

La Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (Cna), ha condotto una ricerca di settore su dati di Infocamere e Infoimprese. Dai dati raccolti, risultano essere quasi 127 mila le aziende che vendono pizza sul territorio italiano. Di queste, ben 76.457 sono esercizi di ristorazione, 40 mila sono ristoranti-pizzeria e circa 36.300 sono bar-pizzeria.

Dallo studio di settore sulle pizzerie in tutta Italia, emerge che la produzione giornaliera nel nostro paese ammonta a 8 milioni di pizze. Si tratta di un ramo della ristorazione che può vantare un fatturato annuo di 15 miliardi di euro, con un business totale che va oltre i 30 miliardi di euro. I dati di Infocamere e Infoimprese, raccolti ed esaminati dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, forniscono spunti interessanti anche per quanto riguarda l’occupazione.

In Italia sono 105 mila gli impiegati nelle attività delle pizzerie, un numero che raddoppia se si considerano i fine settimana. I lavoratori italiani sono 70 mila, mentre 20 mila sono gli egiziani, 10 mila i marocchini e 5 mila provenienti dai paesi dell’Europa dell’Est. La pizza tradizionale è quella più venduta in assoluto, con il prezzo che nel 50% dei casi non supera i 7 euro.

La città d’Italia dove si mangia la pizza più cara è Milano, mentre la più economica si trova a Reggio Calabria. Le fasce di prezzo, ovviamente, dipendono anche dalla qualità degli ingredienti usati e dal tipo di impasto: il 4% del mercato italiano ha pizze che superano i 10 euro di costo. La ricerca ha puntato i fari anche sull’estero. Il Brasile è la nazione che più di tutte preferisce la pizza, seguita dalla Svezia e dalla Spagna.