Pizza Margherita: le 20 migliori a Napoli e provincia

La lista delle 20 migliori pizze Margherita che è possibile mangiare nella città di Napoli e nella sua provincia

Pizza Margherita: le 20 migliori a Napoli e provincia

La pizza Margherita, uno dei simboli di Napoli, unisce semplicità e gusto. Sono solo tre gli ingredienti base (fiordilatte, pomodoro e olio), ma in bocca si traduce in un’esplosione di sapori. L’espressione maggiore della più classica delle pizze italiane si trova proprio nella città di Napoli e nei dintorni e ‘La Repubblica’ ha stilato una lista dei 20 indirizzi dove gustare la migliore pizza Margherita.

Il primo indirizzo consigliato è 50 Kalò, a Mergellina. La Margherita di Ciro Salvo segue poche regole: deve essere soffice, digeribile, cotta bene e con olio, pomodoro e mozzarella di buona qualità.

Una tappa fissa a Ercolano è quella da Le Parulè di Giuseppe Pignatosa. Qua la margherita è un perfetto equilibrio tra olio, pomodoro e mozzarella. La Margherita di Vincenzo Capuano, in piazza Vittoria e Piazza degli Artisti, è profumatissima e preparata e cotta a regola d’arte e si distingue per digeribilità.

Da Michele, a Forcella, la pizza Margherita, larghissima e a ruota di carro, è realizzata con l’olio di semi. I clienti secolari di questo locale iconico napoletano sembrano apprezzarla molto.

Diego Vitagliano, a Bagnoli e a Pozzuoli, propone diverse pizza Margherita in più varianti, tutte di ottimo gusto. Non manca anche la versione gluten free, firmata Sara Palmieri.

La Margherita del pizzaiolo Raffaele Bonetta, da Ciarly, ha una base contemporanea (con farine anche di tipo 2) ma un sapore tradizionale e popolare.

Estremamente scioglievole, dai sapori autentici, dai profumi spiccati. Così viene descritta la Margherita del maestro napoletano Guglielmo Vuolo proposta nella pizzeria 4A.

La pizza Margherita proposta alla pizzeria Pellone è invece classica, fondente, supportata da un buon impasto e utilizza un pomodoro d’autore.

A Frattaminore, in provincia di Napoli, c’è poi la pizzeria Est Ovest: qua la Margherita ha un’ampiezza più moderata ed è profondamente legata alla filosofia Slow Food.

La pizza Margherita dei fratelli Francesco e Salvatore Salvo si può mangiare sia nella sede storica di San Giorgo a Cremano che alla Riviera di Chiaia. Si distingue per una diffusione di pomodoro e latticino non regolare dal punto di vista estetico, che la rende più verace.

Classicissima e “liquida” come le Margherita di una volta è la pizza proposta da Starita a Materdei. Da provare anche la variante alla mozzarella di bufala.

La Margherita proposta da Haccademia, a Terzigno, è una Stg tradizionale, cotta in un forno rigorosamente a legna e con prodotti dell’agro vesuviano.

Carmnella di Vincenzo Esposito è un locale noto per la pizza Elena Ferrante dedicata alla famosa scrittrice, ma una menzione speciale la meritano anche le più classiche con la scarola e, per l’appunto, Margherita.

Le Grotte di Franco è invece celebre per il calzone ripieno, qua chiamato “Grotta”, ma anche in questo caso si consiglia di provare la Margherita, realizzata con un pomodoro che riporta la veracità della Campania.

La Margherita di Gino Sorbillo ai Tribunali è scioglievole, con una buona fusione tra fiordilatte, pomodoro e impasto ed è rigorosamente tradizionale.

Più volte incoronato tra le migliori 50 pizzerie del mondo e celebre per la sua pizza “a stella”, Attilio Bachetti propone anche un’ottima pizza Margherita nel suo locale in via Pignasecca.

La pizza di Enzo Coccia a La Pizzaria La Notizia è realizzata con 80-90 grammi di pomodoro San Marzano distribuito al millimetro, fiordilatte, basilico fresco e una spolverata di Parmigiano.

Gaetano Genovesi, in via Manzoni, propone una pizza Margherita in cui i tocchetti di fiordilatte si sciolgono alla perfezione su uno sfondo rosso vivo creato dal pomodoro.

Il “segreto” della pizza Margherita di Ciro Cascella 3.0 a San Pasquale a Chiaia è il pomodoro San Marzano dop schiacciato a mano, affiancato da un fiordilatte con latte 100% campano, un filo d’olio extravergine d’oliva e una generosa manciata di basilico fresco.

Da provare, infine, anche la Margherita di Lombardi 1892, una delle pizzerie centenarie di Napoli.

Pizza Margherita: le migliori di Napoli secondo La Repubblica

  • 50 Kalò, Mergellina
  • Pignalosa – Le Parùle, Ercolano
  • Vincenzo Capuano, Piazza Vittoria e Piazza degli Artisti
  • Da Michele a Forcella
  • 10 Diego Vitagliano, Bagnoli / Pozzuoli
  • Ciarly, Fuorigrotta
  • 4A Pizzeria, Mergellina
  • Ciro Pellone, Fuorigrotta
  • Est e Ovest, Frattaminore
  • Fratelli Salvo, San Giorgio a Cremano & Napoli
  • Starita a Materdei
  • Haccademia, Terzigno
  • Carmnella, Case nuove
  • Le Grotte di Franco, Stazione Centrale
  • Sorbillo ai Tribunali
  • Pizzeria da Attilio, Via Pignasecca
  • Pizzaria La Notizia, Via Caravaggio
  • Gaetano Genovesi, Via Manzoni
  • Ciro Cascella 3.0, San Pasquale a Chiaia
  • Lombardi 1892, Via Foria.