Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

L'omaggio di Elon Musk a Giulio Cesare ai Fori Romani

Elon Mask è un grande appassionato di storia dell’antica Roma e per questo ha deciso di rendere omaggio al console Giulio Cesare in maniera speciale

Musk elogia Cesare

Tutti conoscono Elon Musk per essere l’imprenditore miliardario proprietario di importanti marchi e aziende come Tesla e Twitter. Quello che pochi sanno è che Musk è anche un appassionato di antica Roma e in particolare del personaggio di Giulio Cesare. Per onorare il grande condottiero e politico romano Musk gli ha fatto recapitare un omaggio.

Elon Musk invia un omaggio a Giulio Cesare

Giulio Cesare è stato una delle più importanti figure dell’antica Roma non solo come militare le cui doti sono raccontate nel De Bello Gallico ma anche come politico. Lui, infatti, è considerato un personaggio fondamentale nella transizione dalla forma repubblicana a quella imperiale. Giulio Cesare è stato poi ucciso in una congiura organizzata alla Idi di Marzo del 44 a.C. da esponenti a lui vicini come Marco Giunio Bruto, Gaio Cassio Longino e Decimo Bruto. Il suo corpo è stato cremato e si trova sepolto nell’area archeologica dei Fori Imperiali.

Il personaggio di Giulio Cesare ha sempre conquistato un altro grande personaggio dei nostri tempi Elon Musk. Si dice, infatti, che come Cesare voleva conquistare la Gallia Musk voglia conquistare lo spazio. Come già accennato il miliardario americano è da sempre appassionato di storia dell’antica Roma tanto che il motto “Per aspera ad astra” che letteralmente significa attraverso le asperità si arriva alle stelle” è stato scelto da Musk come frase della sua missione spaziale Inspiration 4. “Ad astra”, inoltre, è anche il nome dell’incubatore di talenti che Musk ha aperto per i famigliari dei dipendenti di SpaceX. Il patron di Tesla ha quindi deciso di onorare Cesare con dei fiori che sono stati consegnati nel suo sepolcro grazie ad un fioraio incaricato di entrare nell’area e deporre l’omaggio floreale corredato di biglietto con la scritta “Per aspera ad astra”.

La passione di Elon Musk per l’antica Roma e la sfida con Zuckerberg

I fan di Musk lo sanno che sempre il fondatore di Tesla e Space X è appassionato di storia antica, mentre molti altri l’hanno saputo di recente quando era emersa l’idea di combattimento in stile gladiatori con Mark Zuckerberg.
Per settimane, infatti, si è parlato di un possibile duello di Mma (arti marziali miste) in gabbia tra il fondatore di Facebook e l’imprenditore americano. Le prime voci in circolazione dicevano che l’evento si sarebbe tenuto negli Stati Uniti ma poi la cosa era sfumata.

Rumors successivi che circolavano sull’incontro-scontro tra questi due famosi miliardari americani dicevano che i due si sarebbero sfidati in Italia.  Per un periodo, infatti, si è anche parlato di un evento a Roma, nell’arena del Colosseo, proprio come succedeva nei vecchi tempi.

Quello sarebbe stato un evento straordinario se si pensa che il Colosseo, una delle sette meraviglie del mondo, non accoglie combattimenti da secoli. Su Twitter Musk aveva anche scritto: “Ci sono possibilità che il combattimento si faccia al Colosseo”. Poi però era stato proprio il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano a pubblicare un tweet sulla questione e dichiarando: “Lunga e amichevole conversazione con Elon Musk su un grande evento di evocazione storica. Non si terrà a Roma.”

L’idea della sfida sembra ora essere sfumata, ma Musk è comunque sulle pagine dei giornali italiani per aver omaggiato Cesare con un bel mazzo di fiori e con un adagio latino per lui molto significativo.