A Napoli la prima libreria pubblica all'aperto per leggere gratis

L'iniziativa coniuga i principi del booksharing con il messaggio ecologista

 

A Napoli, la prima libreria pubblica all'aperto con libri gratis

Si chiama Prendi3Libri ed è la prima libreria pubblica all’aperto nata a Napoli. La splendida iniziativa, che intende avvicinare sempre più persone alla lettura basandosi sui principi del book sharing, è partita nello storico “Chioschetto dei Fiori” di Piazza Vanvitelli, cuore pulsante del Vomero, rinomato quartiere collinare del capoluogo partenopeo.

Come funziona? Si tratta di un servizio gratuito che consente ai cittadini di prendere in prestito fino ad un massimo di tre libri alla volta, da leggere all’aria aperta, sostando su una panchina della piazza, oppure da scambiare con altri volumi. Chi lo desidera, può anche portarseli a casa, a patto che li restituisca una volta terminata la lettura.

L’idea, unica nel suo genere, ha preso vita grazie all’impegno e alla sinergia di Giovanni e Davide Estate, Giancarlo Minniti e Dario Catania,in collaborazione con la Libreria IoCiSto, una comunità partecipata, appassionata e coraggiosa, che da tempo propone un modello alternativo di fare cultura a Napoli.

Oltre all’amore per i libri, in questo nuovo ed originale angolo culturale del Vomero traspare anche un forte e chiaro messaggio ecologista. Per questo progetto, infatti, Giovanni Estate ha messo a disposizione una delle facciate del suo chiosco, che Giancarlo Minniti di Ribiciclo ha impreziosito con mensole realizzate con materiali destinati a finire tra i rifiuti, riportati a nuova vita grazie a un’incredibile abilità artigiana.

La campagna volta a promuovere l’iniziativa ha l’hashtag #Prendi3Libri ed è legata alla proposta green #Prendi3, nata a Napoli sull’esempio del progetto australiano Take3, che mira a sensibilizzare i cittadini alla salvaguardia dell’ambiente e in particolare del mare, invitandoli a raccogliere 3 pezzi di plastica quando si va in spiaggia, in montagna, al parco o anche in giro per la città. L’azione viene poi condivisa sui social con una foto e un post, al fine di spronare amici e follower a seguire il buon esempio e tutelare il proprio territorio.

L’obiettivo della prima mini-libreria pubblica ospitata nel Chioschetto dei Fiori di Piazza Vanvitelli è, dunque, quello di coniugare le buone pratiche del riciclo e il messaggio ecologista con l’amore per la lettura, favorendo al contempo la condivisione e lo scambio, e rafforzando l’idea di comunità.