Firenze: il Giardino di Boboli è a rischio?

Una raccolta firme è stata lanciata per poter salvare il Giardino di Boboli: il museo a cielo aperto di Firenze è a rischio per la costruzione di un resort

Giardino di Boboli a rischio per un resort di lusso

Il Giardino di Boboli, storico parco fiorentino situato alle spalle di Palazzo Pitti, è al centro di una discussione. Il progetto di un imponente resort extra lusso sembra mettere a rischio la zona tanto da far prendere posizione all’associazione ambientalista Idra e al direttore delle Gallerie degli Uffizi.

Perché il Giardino di Boboli è a rischio

Presso l’ex caserma Vittorio Veneto di Firenze sulla Costa San Giorgio sorgerà il nuovo resort extra lusso dalle dimensioni importanti ideato dalla famiglia Lowenstein. La struttura luxury è al centro di una polemica guidata dall’associazione ambientalista Idra che denuncia il forte impatto negativo che l’opera avrà sia a livello artistico sia a livello idrogeologico.

A prendere posizione anche Eike Schmidt che come direttore delle Gallerie degli Uffizi gestisce anche il Giardino di Boboli. Il direttore ha inviato una missiva alla direzione urbanistica di Palazzo Vecchio contenente una serie di osservazioni relative al progetto.

Il Giardino di Boboli, considerato un museo a cielo aperto di inestimabile valore, deve parte della sua bellezza ad una rete di cunicoli e condotti che trasportano l’acqua che rende rigogliosa la vegetazione. Tra i progetti più criticati presentati dal futuro resort c’è l’idea di installare un ascensore inclinato nelle prossimità delle Grotte di Madama.

L’associazione Idra ha quindi lanciato una raccolta firme per prendere posizione contro un progetto che non si ferma al solo ascensore ma che prevedere anche un parcheggio scavato nella collina delle Rovinate oltre all’aggiunta di suites, appartamenti, ristorante e piscina che potrebbero danneggiare irreversibilmente un patrimonio artistico inestimabile.

Alla scoperta del Giardino di Boboli

Un vero e proprio museo a cielo aperto, il Giardino di Boboli è non solo un polmone verde per la città di Firenze ma un parco monumentale posizionato alle spalle di Palazzo Pitti diventato un Patrimonio Unesco nel 2013. Per costruire il parco sono serviti quattro secoli; il progetto è iniziato nel ‘400 ed è stato terminato solo nel ‘900.

Tra i luoghi più significativi da visitare nel parco c’è la Grotta del Buontalenti che originariamente prevedeva anche giochi d’acqua e che grazie agli affreschi e alle sculture suddivise in tre camere dà l’idea di essere davvero all’interno di una grotta.

Altrettanto suggestivo è l’anfiteatro a cui si accede dal cortile dell’Ammannati dentro Palazzo Pitti; qui incontrerete prima la Fontana del Carciofo e poi un vero e proprio anfiteatro di incredibile pregio. In questa zona del parco è possibile ammirare anche la Fontana di Nettuno con tridente.