Germi: il nuovo spazio milanese per metà "Afterhours"

Inaugurazione prevista il 6 marzo 2019, progetto voluto da Francesca Risi, Gianluca Segale, Rodrigo D’Erasmo e Manuel Agnelli

germi milano

Cultura a 360 gradi: sarà questo Germi, lo spazio che inaugurerà a Milano in via Ciccio Simonetta.

Dietro il progetto, che aprirà le porte al pubblico (dotato di tessera) a partire dal 6 marzo 2019, ci sono Francesca Risi, Gianluca Segale, Rodrigo D’Erasmo e Manuel Agnelli. Il nome non è stato scelto a caso per un cultore della musica italiana, infatti rimanda subito all’omonimo album del 1995 degli Afterhours. E la metà dei membri del progetto fa proprio parte del gruppo rock italiano: D’Erasmo (violino) e Agnelli (voce).

Come viene spiegato sul sito internet di Germi, questo sarà un “luogo di contaminazione: un contenitore fisico, una libreria tematica, un luogo dove creare nuove forme espressive. Uno spazio dove incontrarsi che crescerà in sinergia con il quartiere che lo ospita”.

Tutto partirà dai libri, la selezione sarà molto ampia: dalle biografie musicali, ai saggi, fino alle pubblicazioni underground. Anche in questo caso la chiave di lettura è quella alternativa: “La scelta dei titoli è completamente svincolata dalle leggi di mercato – raccontano sul sito – e indirizzata verso un dialogo con l’editoria indipendente”.

E poi un fitto programma di incontri molto eterogenei. A partire da appuntamenti musicali, ma che include anche workshop, incontri e laboratori.

Si parte il 7 marzo  2019 alle ore 21 con “Di che germi abbiamo bisogno?”, appuntamento musicale con Manuel Agnelli e Rodrigo D’Erasmo. Già il giorno successivo è in programma “A solo: l’arte del selfie nel Medioevo”, un racconto di Giovanni Succi (dalle 21). Il 9 marzo, invece, sarà la volta di “19’40’’ presenta. Gli amici contemporanei” alle 19. La rassegna prenderà il via dalla più grande importante realtà di musica classica “off” del mondo:  la Nonclassical di Gabriel Prokovief e uno dei validissimi compositori del roster, Tom Richards. E poi ancora dj set, scrittura e molto altro.

Germi è un luogo pensato per diventare un incubatore culturale, immaginato per creare occasioni di crescita grazie alla presenza di grandi professionisti, che arrivano dai più disparati settori della creatività.

Per prendere parte alle varie iniziative è necessario essere soci attraverso la tessera ACSI.

“Un esperimento personale, ma anche sociale, in una Milano che sta diventando realmente “nuova”, di nuovo inclusiva e aperta verso l’esterno”, così ha scritto Manuel Agnelli sul sito del nuovo spazio.

Non ci resta che attendere:  Germi sta per vedere la luce.

Pubblica un commento