È nato Denis: il paese più piccolo d'Italia ora ha 29 abitanti

Denis, nato domenica, è il 29esimo abitante di Morterone, il comune più piccolo d'Italia per popolazione: scopriamo questo paesino in provincia di Lecco

È nato Denis: il paese più piccolo d'Italia ora ha 29 abitanti

Morterone, paesino tra le montagne della provincia di Lecco, in Lombardia, è il più piccolo d’Italia per popolazione ma, da qualche ora, può contare un abitante in più. Il 29° abitante di questo paese della Valsassina è nato domenica scorsa, alle 5 del mattino, all’ospedale Manzoni di Lecco. Si chiama Denis, pesa 2 chili e 600 grammi ed è la gioia di mamma Sara, papà Matteo e di tutto il paesino, a partire dalla sindaca Antonella Invernizzi.

Erano diversi anni che non si festeggiava una nuova nascita a Morterone, il “Comune più piccolo d’Italia per popolazione”, come si legge sulla pagina ufficiale su ‘Facebook’ dello stesso comune. Proprio sulla pagina social di Morterone è stato pubblicato un fiocco azzurro per festeggiare la nascita di Denis, il 29° abitante registrato all’anagrafe del paesino montano alle pendici del Resegone.

Curiosamente, la pagina ‘Facebook’ del Comune di Morterone conta oltre 1500 iscritti. “50 volte i residenti in pratica”, il commento ironico scritto lo scorso maggio dai gestori della pagina per celebrare il traguardo.

Morterone, il comune più piccolo d’Italia per popolazione

Morterone, in dialetto valsassinese “Murterun”, si trova ai piedi del Resegone, adagiato sul versante orientale, in un territorio ricco di boschi in cui è possibile percorrere diversi suggestivi sentieri. Il paese, in provincia di Lecco, confina a nord con i comuni di Ballabio, Cremeno, Cassina Valsassina, Moggio e Vedeseta, a sud con i comuni di Lecco e Brumano, a est con i comuni di Vedeseta e Brumano e a ovest con i comuni di Ballabio e Lecco.

Questo borgo conta una dozzina di case poste nel nucleo centrale. Tra le sue attrazioni spicca la Chiesa di Maria Assunta, ora Parrocchia Beata Vergine Assunta. È costituita da una navata centrale, con una volta a botte come le quattro cappelle laterali. Ad arricchire l’abside semicircolare c’è un’opera eseguita su tela da Francesco Quaglio nel 1742, che rappresenta l’Assunzione di Maria Vergine. A Morterone, inoltre, c’è un Museo d’Arte Contemporanea all’aperto.

Nel 1921, Morterone ha fatto registrare un picco di 399 abitanti. Da quel momento è partita una discesa nel numero di abitanti quasi costante, fino ad arrivare agli attuali 29. La nascita di Denis, però, è stata accolta come un segnale benaugurante dopo l’emergenza Coronavirus.