Cornacchie all'attacco: scatta l'allarme a Roma

Nuovo allarme a Roma: sono sempre più numerose le cornacchie che hanno aggredito passanti soprattutto nei quartieri Eur, Monteverde e Salario-Trieste

allarme cornacchie

È scattato un nuovo allarme nella capitale a causa della presenza di un alto numero di cornacchie in città che hanno anche aggredito passanti per la strada.

Cornacchie aggressive: è allarme a Roma

Sono sempre di più le denunce di persone che segnalano di essere state aggredite da cornacchie nelle vie di Roma. Il fenomeno riguarda maggiormente alcuni quartieri della capitale come l’Eur, Monteverde e il Salario-Trieste.

Secondo la Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli) è difficile quantificare quante siano davvero le cornacchie a Roma, ma quello che si può affermare è che sono solo 4 o 5 le coppie di cornacchie grigie che hanno finora aggredito i passanti. In realtà nelle nostre città, la presenza di animali selvatici è cresciuta a dismisura e riguarda non solo le cornacchie ma anche altre specie di volatili come gabbiani e pappagalli e animali generale come lupi, orsi o pantere.

Le raccomandazioni della Lipu di Roma

Francesca Manzia, responsabile del Centro recupero fauna selvatica della Lipu di Roma, ha spiegato che questa aggressività riguarda solo una decina di giorni all’anno per coppia e coinvolge il periodo della nidiata.

Questo fenomeno è da ricondursi ad un atteggiamento di difesa nei confronti dei piccoli che subito dopo la nascita non sono indipendenti e intraprendono un percorso di svezzamento. Per questo, le cornacchie adulte sono molto protettive verso i nuovi nati e se vedono qualcuno che si avvicina possono sembrare anche molto aggressive.

In realtà le persone ferite dal becco di una cornacchia sono davvero poche, la maggior parte delle volte chi ha bisogno di cure mediche è perché è caduto a terra per la paura. La Lipu ha dato anche dei suggerimenti che invita tutti a seguire. Quando si sente il volatile gracchiare molto forte sarebbe meglio allontanarsi dalla zona e non dirigersi verso dove si trova l’animale perché lì vicino potrebbero esserci i piccoli. I capi di abbigliamento che indossiamo non sono rilevanti, tuttavia oggetti di colore nero possono causare una reazione della cornacchia adulta perché il nero ricorda il colore delle piccole cornacchie appena dopo la nascita.

Gli esperti sottolineano come sia importante imparare a convivere con gli animali portando loro rispetto e suggeriscono di non fornire loro cibo ma lasciare che questi si gestiscano in autonomia.