Case a 1 euro a Bisignano: il progetto in Calabria

Bisignano, cittadina calabrese, partecipa al progetto “case a 1 euro” per evitare lo spopolamento, riqualificare il borgo e dare slancio all'economia

Bisignano

Bisignano, cittadina della provincia di Cosenza, ha deciso di aderire al progetto “Case ad 1 euro” con l’obiettivo di rilanciare il territorio comunale e di salvare il comune dallo spopolamento.

Case a 1 euro a Bisignano in Calabria

Sono ormai molti i comuni italiani che decidono di mettere in vendita le case dismesse presenti nei centri storici all’importo simbolico di 1 euro. L’iniziativa è stata ideata per rilanciare i piccoli borghi che spesso subiscono il fenomeno dello spopolamento. Anche l’amministrazione comunale del comune calabrese di Bisignano ha così deciso di attivare l’iniziativa “Bisignano-Case a 1 Euro”. Il progetto mira non solo ad evitare che i giovani continuino ad abbandonare la città ma anche a dare un nuovo slancio all’economia del posto.

Secondo quanto richiesto dal comune, infatti, chi acquista la casa ad 1 euro deve presentare entro 6 mesi dalla firma del contratto un progetto di ristrutturazione e deve avviare i lavori entro 12 mesi dal rilascio dei permessi. Infine, il comune richiede di terminare i lavori di restauro dell’immobile entro tre anni dall’inizio. Gli acquirenti, così, avranno bisogno di avvalersi sia di professionisti che di fornitori per completare il progetto di riqualifica e potranno aiutare a dare una nuova spinta all’economia del paese. Con questo progetto si spera di dare anche un nuovo volto al paese grazie alla costruzione di strutture turistico-ricettive, negozi e botteghe artigianali che creeranno nuovi posti di lavoro e attirerrano più turisti.

Nel nostro paese sono ormai molte le località che hanno deciso di partecipare al progetto “Case a 1 euro”, come Oyace, Laurenzana, Augusta e Triora, un paesino noto anche come il “Borgo delle Streghe“.

Alla scoperta di Bisignano

Bisignano è un borgo calabrese dalla storia davvero antica dato che numerosi ritrovamenti fanno risalire le sue origini addirittura tra il XV e XIV secolo avanti Cristo. Il suo caratteristico centro storico è un intreccio di strette viette dove si trovano palazzi nobiliari, antiche chiese e piccole botteghe artigianali.

Costruita a 350 metri sopra il livello del mare la città è nota anche come “il balcone sulla valle del Crati” perché dalla sua posizione è possibile ammirare fantastici paesaggi sulle valli sottostanti.

La cittadina, inoltre, è famosa perché ha dato i natali alla famiglia De Bonis, una delle più importanti famiglie di liutai del mondo. Tutt’ora camminando per le vie della città si possono incontrare numerosi laboratori che producono fantastici strumenti a corda che hanno reso Bisignano famosa anche a livello internazionale.