Cannavacciuolo, a Villa Crespi ora si cena sotto le stelle

Nel ristorante di Antonino Cannavacciuolo a Villa Crespi, a Orta San Giulio in provincia di Novara, si può gustare una cena gourmet sotto le stelle

Cannavacciuolo, a Villa Crespi ora si cena sotto le stelle

Al ristorante di Antonino Cannavacciuolo nel Relais Villa Crespi, sulle rive del lago d’Orta, si cena sotto le stelle. A partire dal mese di luglio, il giardino del Relais sarà il nuovo spazio del ristorante del popolare chef televisivo, confermato nel ruolo di giudice della prossima edizione di Masterchef Italia. Saranno 6 i tavoli, per 2 persone, circondati dal parco privato che avvolge e protegge Villa Crespi.

La cena gourmet sotto le stelle a Villa Crespi prevede la possibilità di scegliere i propri piatti preferiti dal menù à la Carte (dalle Lumache novaresi con rapa bianca e bagnetto verde al Maialino in porchetta, albicocche, carote e finferli, passando per i Cappelletti alla genovese, zuppa forte di piccione, yogurt acido, lampone e funghi) oppure optare per i menù degustazione Carpe Diem e Itinerario dal Sud al Nord Italia.

Nel menù degustazione Carpe Diem, al costo di 150 euro a persona (con possibilità di abbinamento con formaggi e degustazione vini) sono presenti i seguenti piatti: Il “Buon Viaggio” di Antonino Cannavacciuolo; Ricciola in crosta di pane, fiore di zucchine, salsa all’aglio; Tagliatelle di fagioli, cozze e trippa di baccalà; Baccalà, baccalà, baccalà oppure Maialino in porchetta, albicocche, carote e finferli; Pre dessert; Dessert Villa Crespi.

Il menù degustazione Itinerario dal Sud al Nord Italia, al costo di 190 euro a persona (sempre con possibilità di abbinamento con formaggi e degustazione vini), propone le seguenti specialità: Il “Buon Viaggio” di Antonino Cannavacciuolo; Scampi di Sicilia alla “pizzaiola”, acqua di polpo; Linguina di Gragnano, calamaretti, salsa al pane di segale; Triglia, melanzana, provola affumicata; Piccione, fegato grasso al grué di cacao, salsa al Banyuls; Pre dessert; Dessert Villa Crespi.

Per il ristorante di Antonino Cannavacciuolo a Villa Crespi potrebbe arrivare presto la terza stella Michelin. In vista della nuova edizione della Guida Michelin, prevista entro il mese di novembre, i bookmaker si sono già sbilanciati sui premi in arrivo: il nuovo riconoscimento per il ristorante Villa Crespi a Orta San Giulio, in provincia di Novara, è quotato a 2,75. La quota è molto bassa, superiore solo alla quota per la nuova stella Michelin per il ristorante del collega Carlo Cracco.