Fase 2, quando riapre Villa Crespi di Antonino Cannavacciolo

Il popolare chef televisivo Antonino Cannavacciuolo ha fissato la data di riapertura di Villa Crespi per la Fase 2 dell'emergenza Coronavirus in Italia

Fase 2, quando riapre Villa Crespi di Antonino Cannavacciolo

Antonino Cannavacciuolo, popolare chef celebre per le sue apparizioni in televisione in programmi come “Masterchef Italia”, “Cucine da incubo“, “Antonino Chef Academy” e “Family Food Fight“, ha fissato la riapertura di Villa Crespi (a Orta San Giulio, in provincia di Novara) in questa Fase 2 dell’emergenza Coronavirus in Italia.

La ripartenza del relais Villa Crespi con il ristorante di Antonino Cannavacciuolo è fissata per il 29 maggio. Lo stesso giorno è prevista la riapertura di Laqua Charme & Boutique a Meta di Sorrento. Prima, invece, torneranno a pieno regime il Cannavacciuolo Bistrot Torino, il Cannavacciuolo Café & Bistrot Novara e Antonino (il Banco di Cannavacciuolo presso The Style Outlets Vicolungo): per queste strutture, la riapertura è fissata, infatti, per il 23 maggio.

Sulla pagina ‘Facebook’ di Villa Crespi si legge: “29 maggio, è un giorno importante, una data da ricordare, un sogno che diventa realtà, tornare a vivere momenti indimenticabili con voi. Non vediamo l’ora di rivedervi. Scrivere insieme una nuova pagina del turismo italiano, che riaccenda in totale sicurezza il piacere di condividere, viaggiare e scoprire i tesori nascosti del Belpaese; questa la missione delle Dimore Relais & Châteaux in Italia, tra cui anche la nostra, il Relais Villa Crespi. Visitate il nostro sito per essere aggiornati sulle future disponibilità”.

Oltre al menù alla carta, il ristorante di chef Cannavacciuolo a Villa Crespi propone diversi menù degustazione. Il menù degustazione “Carpe Diem“, al prezzo di 150 euro a persona, prevede: “Il ‘Buon Viaggio’ di Antonino Cannavacciuolo”; “Plin di anatra, zuppetta di fegato grasso, latte di bufala”; “Baccalà, baccalà, baccalà” oppure “Testacoda di manzo”; “Pre dessert; “Dessert Villa Crespi”.

Il menù degustazione “Itinerario dal Sud al Nord Italia“, al prezzo di 190 euro a persona, comprende: “Il ‘Buon Viaggio’ di Antonino Cannavacciuolo”; “Scampi di Sicilia alla ‘pizzaiola’, acqua di polpo”; “Linguina di Gragnano, calamaretti, salsa al pane di segale”; “Triglia, cavolo nero, provola affumicata”; “Piccione, fegato grasso al grué di cacao, salsa al Banyuls”; “Pre dessert”; “Dessert Villa Crespi”.

A entrambi i menù degustazione è possibile abbinare una degustazione di vini (“Carpe Diem” al costo di 70 euro a persona, “Da Nord a Sud” al costo di 90 euro a persona) e una selezione di formaggi (a un prezzo di 20 euro a persona).