Brazzale, una storia lunga oltre 300 anni nel mondo del latte

La storia, le curiosità e i numeri di Brazzale spa, la più antica azienda familiare italiana operante nel settore lattiero caseario, dal 1784

Brazzale

La storia di Brazzale Spa è una storia lunga oltre 300 anni, che racconta un’attività ininterrotta da ben 8 generazioni nel settore lattiero caseario. Si tratta, non a caso, della più antica azienda familiare italiana operante in questo ambito.

Originaria dell’Altopiano di Asiago, Brazzale Spa è attiva nel mondo del latte dal lontano 1784. E non accenna a fermarsi. Questo, infatti, è il pensiero di Roberto Brazzale, che assieme a Gianni e Pier Cristiano rappresenta la settima generazione moderna della famiglia: “L’azienda è una comunità e, se viene interpretata come tale, come si può pensare di poterla vendere? Sarebbe come vendere la propria anima”.

Brazzale, tra latte, burro e formaggi: numeri, storia e curiosità

Al giorno d’oggi, il gruppo Brazzale conta 6 insediamenti produttivi sparsi in tutto il mondo, in Italia, Repubblica Ceca, Brasile e Cina. Il totale dei dipendenti impiegati è pari a 730 unità, per un fatturato complessivo, nel 2019, di circa 210 milioni di euro (di cui oltre un terzo esportato dall’Italia nel mondo).

Questi i marchi con cui il gruppo opera sul mercato: Burro delle Alpi, Burro Fratelli Brazzale, Zogi, Verena, Alpilatte, Brazzale, Silvipastoril e Gran Moravia. A partire dal 2003, a Litovel, in Moravia (Repubblica Ceca), Brazzale produce il formaggio Gran Moravia, stagionato in Italia.

A Zanè (provincia di Vicenza), dal 1898, il gruppo ha la sede principale e il burrificio Burro delle Alpi. A seguito della fusione con la famiglia Zaupa, a Monte di Malo (Vi) realizza provoloni, Provolone Valpadana Dop, paste filate e pressate, Asiago Dop.

Tutti i prodotti del caseificio di Litovel sono prodotti con il latte della Filiera Ecosostenibile Brazzale, che nel 2011 ha ottenuto la certificazione di tracciabilità in base alle norme UNI EN ISO 22005:2008.

Sempre in Repubblica Ceca, Brazzale ha realizzato una catena di negozi propri, con insegna La Formaggeria Gran Moravia. A oggi la catena conta 22 punti vendita, più di 150 commessi, per oltre 1.500.000 clienti all’anno, con oltre il 70% del venduto importato dall’Italia.

Nel 2012 ha creato a Shanghai una propria unità commerciale e, nel novembre 2013, ha aperto un punto vendita sempre a marchio La Formaggeria Gran Moravia. Nel 2014, a Pechino, Brazzale ha sviluppato un caseificio di formaggi freschi per il mercato locale.

Nel 2018 Brazzale ha avviato in Italia un progetto di apertura di temporary store con il brand A tutto burro, che conta due punti vendita al dettaglio, ad Asiago e Vicenza.

Presente in oltre 56 paesi, il gruppo Brazzale raccoglie direttamente dalla stalla circa 200 milioni di Kg di latte, che lavora nei propri caseifici, in Italia e Repubblica Ceca.

Brazzale

L’impegno di Brazzale per l’ambiente

Nel 2019 il gruppo Brazzale è diventato Carbon Neutral, grazie alla compensazione delle emissioni di carbonio di tutti i suoi stabilimenti nel mondo, tramite la piantagione di 1,5 milioni di alberi in Brasile.

Da molti anni, inoltre, Brazzale è impegnata nello sviluppo di innovative filiere
agroalimentari, caratterizzate da efficienza produttiva e sostenibilità ambientale come La Filiera Ecosostenibile Gran Moravia in Repubblica Ceca e il Pascolo Riforestato Silvipastoril in Brasile.

Brazzale