Selfie libero sul balcone di Giulietta: la decisione del Tar

Il celebre balcone di Giulietta, situato nel centro di Verona, continuerà ad essere aperto liberamente al pubblico senza la presenza di tornelli

Balcone di Giulietta

Luogo che richiama ogni anno numerose coppie di innamorati, il cortile della casa di Giulietta continuerà ad essere ad ingresso libero. È stata respinta, infatti, la decisione dell’amministrazione comunale di inserire tornelli automatici e prenotazioni per entrare nel celebre sito.

Niente tornelli per entrare alla Casa di Giulietta

La casa di Giulietta, descritto da Shakespeare nella sua tragedia, è situato nel centro di Verona ed è considerato il primo sito di pellegrinaggio laico al mondo. Ogni anno, infatti, giungono in quasi due milioni di persone a visitare il celebre edificio e anche l’estate scorsa, nonostante il Covid, si sono formate lunghe code fuori dal palazzo.

Per questo motivo, il comune di Verona aveva deciso di limitare gli ingressi  consentendo l’entrata ad un massimo di 44 persone alla volta e installando dei tornelli automatici. L’amministrazione scaligera, dati gli alti numeri di turisti in visita al celebre balcone, voleva rendere obbligatoria anche una registrazione online, per evitare assembramenti e code.

Tuttavia la proposta non è stata vista di buon occhio dai proprietari del celebre Palazzo di Giulietta e dai commercianti della zona. I proprietari della Casa, infatti, hanno fatto ricorso al Tar del Veneto per continuare a garantire l’ingresso libero a tutti i visitatori. Quello che propongono sia i proprietari dell’immobile che i commercianti della via è di separare entrata e uscita: l’ingresso potrebbe avvenire da Piazza Navona, attraverso il teatro, mentre l’uscita può avvenire in Via Cappello.

Il balcone di Giulietta

Il balcone di Giulietta è uno dei luoghi simbolo dell’amore che ogni anno accoglie coppie da ogni parte del mondo. Il celebre sito si trova nel centro storico di Verona al numero 23 di via Cappello, poco distante da Piazza delle Erbe. Questa è, secondo la tradizione, la casa in cui viveva Giulietta Capuleti, protagonista della tragedia di Shakespeare.

Considerata una delle tappa non perdere durante un viaggio in Veneto, la Casa di Giulietta è un edificio di origine medioevale che ospita il terrazzino da cui la donna si affacciava per parlare con Romeo. Prima di accedere al palazzo si trova un piccolo cortile che ospita una statua in bronzo di Giulietta, creata dallo scultore Nereo Costantini, e una lapide su cui sono incisi dei versi della tragedia di Shakespeare.