20 marzo, Giornata della Felicità: quali sono le mete che rendono felici gli italiani?

In occasione della Giornata Mondiale della Felicità, vi raccontiamo quali sono le mete (locali e internazionali) che rendono più felici gli italiani

La prima Giornata Mondiale della Felicità si è celebrata nel 2013, dopo che l’Assemblea Generale dell’ONU ha deciso di istituirla con la seguente motivazione: “La ricerca della felicità è uno scopo fondamentale dell’umanità”. Da quell’anno, ogni 20 marzo, tutti gli Stati membri, le organizzazioni del sistema delle Nazioni Unite, e altri organismi internazionali e regionali, così come la società civile, incluse le organizzazioni non governative e i singoli individui, sono invitati a vivere una giornata che è una celebrazione straordinaria. La celebrazione di quello stato d’animo che tutti, in ogni parte del mondo, ricercano.

È fatta di valori, la felicità. E di grandi sogni. Ma è fatta anche di piccole cose: ad esempio, di un viaggio verso una meta sconosciuta. Una ricerca della Cornell University ha infatti dimostrato come la migliore espressione di felicità, nel mondo occidentale, si raggiunga con l’acquisto di un viaggio, e quindi con un’esperienza reale e indelebile che – a differenza di un bene materiale – costituisce un ricordo indimenticabile anche per tutti gli anni a venire.

Quali sono, dunque, le mete di viaggio che rendono felici gli italiani? A spiegarlo è Eden Viaggi, tour operator esperto nell’organizzazione di viaggi fatti di felicità e di libertà, di sicurezza e di  esperienze. Al primo post nella speciale classifica troviamo un ex aequo: sono Sicilia e Sardegna, le destinazioni (italiane), capaci di rendere davvero felici gli abitanti del nostro Paese. Il motivo? Le acque trasparenti del loro mare, il calore dalla gente e la sua ospitalità. Due mete facili da raggiungere, fatte di paesaggi unici, di buona cucina, di natura incontaminata. Segue il Mediterraneo, destinazione perfetta per gli amanti delle crociere, e non solo: qui, le mete più richieste sono la Grecia e le Isole Baleari. La prima è prediletta dalle coppie e amata per la bellezza delle sue spiagge; la seconda, è apprezzata per le sue acque cristalline e per il divertimento che le sue località offrono.

Tra le destinazioni a lungo raggio, quelle che più rendono felici gli italiani sono il Messico, Cuba e il Madagascar. Tre luoghi in cui, oltre al bel mare e alle belle spiagge, c’è anche una cultura tutta da scoprire. Le testimonianze delle civiltà antiche, la natura incontaminata: a un viaggio, non si chiedono solamente relax e divertimento. Anzi, per essere davvero indimenticabile – e per avvicinare alla felicità – deve essere prima di tutto un’esperienza. Altrimenti, rimane “solo” una vacanza.

20 marzo, Giornata della Felicità: quali sono le mete che rendono felici gli italiani?

Pubblica un commento