Tornado a Roma: ecco tutte le aree a rischio in Italia

Dopo il tornado di Roma ecco le altre aree d'Italia a rischio dove potrebbero verificarsi delle violente trombe d'aria

tornado a romaIl tornado che ha colpito Roma ha causato moltissimi danni, ma anche, purtroppo, diverse vittime. Si tratta di un fenomeno meteorologico decisamente raro, ma non eccezionale, che negli ultimi quindici anni si è verificato più volte in Italia, provocando sempre devastazioni.

Non solo Roma, quasi tutta l’Italia, da Nord a Sud, è a rischio tornado. Ma quali sono le zone più in pericolo?

Secondo gli esperti la prima area in cui potrebbe verificarsi un tornado devastante è la Pianura Padana. Già in passato in questa zona ci sono state violente trombe d’aria. La prima nel 2001 ad Arcore, seguita da Venezia nel 2012 e Brenta nel 2015.

La storia documenta poi altri tornado, avvenuti diverso tempo fa, che hanno portato distruzione e morte in tutta la zona dal Veneto alla Lombardia. Nel 1867 a venire colpito fu il Friuli, con 15 vittime e oltre 50 feriti, mentre il 23 luglio 1910 una tromba d’aria in Brianza provocò sessanta vittime.

Nel 1930 nell’area di TrevisoUdine un violento tornado uccise 23 persone, mentre nel 1957 in Lombardia le vittime furono sei. L’11 settembre 1970 anche Venezia venne colpita da una tromba d’aria che causò 500 feriti e danni per oltre 5 miliardi delle vecchie lire.

La situazione non è migliore nella zona del Centro Italia, dove una delle aree più colpite, oggi come in passato, è stata Terracina. Anche Roma non è nuova ai tornado, che l’hanno già colpita nel 1961, provocando 4 vittime e più recentemente il 6 novembre.

Altre aree a rischio solo il nord della Campania e la Puglia. In passato la Puglia è stato teatro di trombe d’aria devastanti, come quella del 10 settembre 1832 nella zona fra Diso e Otranto, con almeno 32 morti, e quella del novembre 2012.

Infine non è esente dal pericolo nemmeno la Sicilia, dove negli anni si sono verificate alcune violente trombe d’aria, soprattutto nel versante orientale. Qui l’8 dicembre 1851 si verificò il tornado più devastante nella storia d’Europa, con 500 vittime.

Episodi simili si sono verificati nel 1884 e 1968 a Catania e nel 2014 nella zona fra Catania e Acireale.