Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

"Scusi chi ha fatto palo?": omaggio a Fantozzi a Roma

Nel quartiere Prati di Roma è comparsa una scritta in omaggio al celebre personaggio di Fantozzi e ripresa dal film "Il secondo tragico Fantozzi"

Omaggio a Fantozzi a Roma

Il ragionier Fantozzi è uno dei personaggi più famosi del cinema italiano che è nato dall’idea di Paolo Villaggio, attore, comico e sceneggiatore genovese. Villaggio ha prima raccontato la vita e le vicende di Ugo Fantozzi in una serie di scritti e poi ha fatto anche la trasposizione cinematografica di queste opere interpretando lui stesso il protagonista Fantozzi. In questi giorni a Roma nel muro di un edificio del quartiere Prati è comparsa una delle sue più celebri battute dal film “Il secondo tragico Fantozzi”.

L’omaggio a Ugo Fantozzi fatto a Roma

Dall’invettiva e la bravura di Paolo Villaggio sono nati i racconti di Ugo Fantozzi poi trasposti in dieci film dal grande successo messi in scena tra il 1975 e il 1999. Il primo libro della saga uscito nel 1971 ha venduto oltre un milione di copie e così qualche anno dopo Villaggio ha deciso di impersonare il protagonista al cinema mettendo in scena il primo film della serie con il titolo “Fantozzi”. Questo è stato campione di incassi tanto che nel 1976 Villaggio ha deciso di andare in scena anche con il secondo capitolo intitolato “Il secondo tragico Fantozzi”. È proprio da questo film che è tratta la citazione che è comparsa nei muri di un edificio nel quartiere Prati di Roma.
La frase in questione è: “Scusi, chi ha fatto palo?! Colpito da McKinley” e si trova sul muro di un palazzo all’angolo tra via di Monte Zebio e piazza del Fante che è presente anche nel film. La citazione proviene da uno sketch molto famoso del film ambientato nella sera in cui si gioca la partita Inghilterra-Italia, valida per la qualificazione ai Mondiali. Il ragionier Fantozzi aveva pensato un ottimo piano per godersi la partita e la serata ma una chiamata dal suo titolare rovina la sua idea.

Ad anni di distanza il personaggio di Fantozzi viene ancora ricordato anche se la scritta comparsa nell’edificio ha causato molte polemiche dato che parecchi denunciato questo come un atto di vandalismo.
A Roma erano già state organizzate iniziative ufficiali in omaggio a Paolo Villaggio. Qualche anno fa l’amministrazione aveva disposto di commemorare il mitico personaggio con un’iniziativa davvero speciale. Su un tratto di tangenziale che compare in uno dei film più famosi è stata posta una targa commemorativa. A settembre 2023, invece, presso la cittadina di San Felice sul Panaro in provincia di Modena era stato realizzato un evento per per celebrare Paolo Villaggio e il personaggio del ragionier Ugo Fantozzi. La manifestazione dal titolo “Villaggio Fantozzi” ha accolto oltre duecento tra attori e figuranti e ha visto la realizzazione di oltre 20 set dei suoi famosi film.

L’omaggio a Fantozzi ripreso dal film “Il secondo tragico Fantozzi”

Il secondo tragico Fantozzi” è uno dei film più famosi della serie e racconta sempre la vita e le vicende del ragioniere Ugo in maniera sarcastica e irriverente. La frase omaggio apparsa a Roma si riferisce ad un episodio emblematico del film quando Fantozzi si era preparato la serata a base di: “Frittatona di cipolla, familiare di Peroni gelata, tifo indiavolato e rutto libero” per assistere alla partita Italia-Inghilterra che si sarebbe svolta allo stadio di Wembley. Purtroppo, il piano di Fantozzi viene rovinato dalla chiamata del suo capo che invita tutti gli impiegati a recarsi al cineforum per assistere al film La corazzata Kotiomkin, una pellicola inventata che si ispira a “La corazzata Potëmkin”. Fantozzi sconsolato si veste e mentre è in auto per raggiungere il cineforum cerca di ascoltare con una radiolina la partita. Peccato che il segnale prende male allora il ragioniere una volta arrivato in via Monte Zebi nel quartiere Prati si arrampica nel muro di un edificio fino a raggiungere una finestra e poi pone la famosa domanda: “Scusi, chi ha fatto palo?!”