Pizza con l'"imbroglio" in Italia: la scoperta dei Carabinieri

Sette imprenditori denunciati per avere usato ingredienti surgelati e non freschi e averne pubblicizzati altri come Dop per le loro pizze

pizza gourmet

Ingredienti surgelati e non freschi, e indicati come inseriti nell’elenco dei prodotti Dop, e dunque di origine protetta, quando in realtà non lo erano. Venivano proposti così sui menù di alcune note pizzerie “gourmet”, attività che impostano l’intero business sulla promozione di materie prime di alta qualità.

I Carabinieri hanno voluto concentrare i controlli sulle pizzerie gourmet nell’ambito dell’”Operazione Margherita“, finalizzata a portare alla luce eventuali frodi in quelle “grandi firme” inserire nei circuiti nazionali di valutazione gastronomica che stanno diventando con il passare del tempo sempre più di tendenza.

I militari dei Reparti per Tutela Agroalimentare (Rac) di Torino, Parma, Roma, Salerno e Messina sono entrati in azione e hanno portato avanti una serie di verifiche finalizzate ad accertare la tipologia di ingredienti utilizzati e la veridicità e l’accuratezza delle informazioni proposte ai consumatori e indicate sui menù. Attraverso le indagini, i Carabinieri hanno accertato che in alcune attività veniva pubblicizzato l’impiego di ingredienti freschi risultati invece surgelati, e di prodotti Dop e Igp che non erano in realtà iscritti al circuito dei marchi di origine protetta.

Per 7 imprenditori, come riportato da ‘Ansa’, è quindi scattata la denuncia. Nel corso delle indagini sono state poi rilevate irregolarità relative all’indicazione nei menù degli allergeni, non presenti, e sulla mancata rintracciabilità di alcuni ingredienti, e sono state elevate sei sanzioni per un totale di 18.334 euro, insieme con tre diffide. Le operazioni hanno portato al sequestro di 20 kg di prodotti agroalimentari di vario genere.

Pizza gourmet, che cos’è

La pizza gourmet, come la definisce la Guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso, è una particolare tipologia di pizza che consiste in “impasti realizzati con materie prime selezionate: lo squisito disco di pasta diventa la base perfetta da condire con gli abbinamenti più insoliti, spesso cucinati come dei veri e propri piatti d’alta cucina”. Sempre più imprenditori stanno investendo in questo “ramo” del settore food, dedicandosi alla scelta di materie prime di qualità utilizzate da mastri pizzaioli per creare ricette insolite che richiamano i piatti serviti da chef stellati.