Pestelli e mortai da tutto il mondo per il Pesto Champioship 2017

Nei primi mesi del 2018 si terrà la nuova edizione del Pesto Champioship che premierà il miglior oro verde realizzato nella competizione.

PestoIl pesto genovese è una delle prelibatezze che la terra ligure ci regala. Farlo è una tradizione e richiede pazienza, esperienza e resistenza nelle braccia. Sì, perché, il famoso condimento va fatto solo ed esclusivamente al mortaio. Ed è in questo che si cimenteranno i concorrenti del prossimo Pesto Champioship 2017. A partecipare saranno fino a 100 persone che potranno iscriversi al concorso che è aperto a dilettanti, amatori e professionisti, purché maggiorenni. Non ci sono limiti geografici, chiunque proveniente da qualsiasi parte del mondo può partecipare. Il gruppo sarà composto dal 50% liguri, 25% resto d’Italia e 25% resto del mondo. Una volta iniziata la gara, i partecipanti avranno a disposizione 40 minuti per realizzare il loro migliore pesto genovese.

Dieci gruppi composti da dieci concorrenti verranno giudicati da tre giudici, questo è il primo step da cui usciranno i dieci finalisti che si sottoporranno ad un’altra prova, uguale alla precedente, e che si concluderà con l’incoronazione del vincitore del Pesto Champioship 2017.

Dietro questa competizione c’è un’associazione organizzatrice che nasce negli anni Novanta da un gruppo di appassionati di gastronomia che hanno deciso di impegnarsi nella promozione del territorio e nell’organizzazione di eventi che lo valorizzino. L’associazione sostiene il Fondo Tumori e Leucemie del Bambino dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova, devolvendo al Fondo una parte della quota d’iscrizione all’associazione.