Personaggi e curiosità sulle bancarelle di Piazza Navona

Piazza Navona, una delle piazze più belle e caratteristiche di Roma, in diversi periodi dell'anno si arricchisce di mercatini... ecco alcune curiosità

bancarelle Piazza NavonaLa capitale d’Italia è ricca di mercatini che la contraddistinguono, dove potrete trovare abiti, abbigliamento usato, prodotti tipici e gastronomici.

Sicuramente uno dei più importanti, quanto tradizionali, mercati di Natale della capitale è quello di Piazza Navona, ricca di artisti di strada che fanno della propria arte un vero e proprio mestiere da mettere in mostra in pochi attimi, con una certa tipicità.

Con il passare degli anni, questa piazza è rimasta uno dei luoghi di ritrovo preferiti dai romani e non solo per festeggiare eventi come il Natale, il carnevale e l’Epifania. In particolar modo, questa piazza si riempie di vita nel periodo natalizio quando cominciano delle manifestazioni per un lungo lasso di tempo.

Cominciamo con il dire che è tipico di questo periodo il mercatino di Natale, noto sin dai tempi antichi, ed è andato modificandosi sempre di più con il passare degli anni. Questo mercatino si apre i primi giorni di dicembre e dura fino all’epifania, giorno in cui la gran parte dei cittadini si reca presso la piazza di Bernini e Borromini per festeggiare la ricorrenza del 6 gennaio.

In questo periodo prenatalizio si ritorna ai tempi remoti, alle tradizioni che vedono questa piazza regalare tanto divertimento attraverso le giostre, musica e luci scintillanti. Piazza Navona in questo periodo si arricchisce di numerose bancarelle che offrono davvero di tutto, dall’oggettistica, alla gastronomia, non manca davvero nulla!

Un mercatino da non perdere per tutti coloro che amano il legame con la tradizione unito all’atmosfera del Natale. Infatti, qui potrete comprare ogni anno un addobbo nuovo per arricchire il vostro albero o cambiare tema. Potrete inoltre prendere ispirazione per regali artigianali, particolari e curiosi sia per i piccoli che per i grandi.

Inoltre, il mercato di Piazza Navona può rappresentare anche il luogo dove fare una passeggiata prenatalizia con la propria famiglia, approfittando per far fare un giro ai più piccoli sulle giostre e sgranocchiando qualcosa o mangiando dello zucchero filato acquistato ad una delle tante bancarelle presenti.

Dopo molti anni di controversie dovute all’abusivismo, al lerciume e alla confusione la piazza è ritornata come ai vecchi tempi, infatti è stato abolito l’etnico e sono ammesse solo le bancarelle che vendono giocattoli, dolciumi, personaggi per l’addobbo del presepe e la decorazione della casa e dell’albero.

Molti di questi venditori e artigiani del posto hanno ereditato la licenza dai propri genitori e preferiscono mantenere la tradizione di famiglia. A oggi, in Piazza Navona si trova davvero di tutto: dalle decorazioni per la tavola, della propria casa, dell’albero di Natale e del presepe, ai dolciumi di ogni genere e forma, comprese le caramelle gommose, e il croccante a base di miele.

Non mancano i banchi per potersi divertire giocando, tra cui troviamo la storica pesca, il barattolaio e il tiro a segno. Ovviamente, non possono mancare le bancarelle caratteristiche presenti da sempre come quella di Massimiliano il burattinaio, figlio d’arte che realizza e poi vende dei veri e propri burattini artigianali, molto spesso realizzati al momento davanti al cliente.

Numerosi sono i personaggi legati alla tradizione, come quelli appartenenti alla commedia d’arte, fra cui Pantaleone e Pulcinella. Non solo maschere tipiche, ma anche fiabesche come Biancaneve e i sette nani, Pinocchio e Cappuccetto Rosso. Giungendo ai tempi moderni, non mancano le maschere che raffigurano alcuni personaggi politici di spicco del momento.

E poi, da non dimenticare gli artisti di strada, i trampolieri e i clown che non solo allieteranno le giornate e le serate ma rallegreranno gli animi dei più piccini con acrobazie e tanti giochi divertenti, invitandoli a partecipare. Un’atmosfera davvero bella e soprattutto piacevole si presenta in Piazza Navona che da sempre rappresenta il luogo di incontro per molti romani che vogliono festeggiare non solo il periodo natalizio ma soprattutto il giorno dell’Epifania.

Infatti, la protagonista indiscussa del mercatino di Piazza Navona è proprio l’Epifania, che come vuole la tradizione tutte le feste porta via! Per concludere in bellezza, questo percorso che dura quasi tutto il mese di dicembre, i romani insieme a tanta gente di tutta Italia e non solo, la sera tra il 5 e il 6 gennaio si riuniscono in piazza per aspettare l’arrivo della tanto attesa befana, che renderà felicissimi i più piccoli, i quali sono in attesa di una calza, che possa essere ricca di dolciumi o perché no, se sono stati un po’ monelli nell’arco dell’annata, di cenere e carbone, pur sempre dolce e da poter gustare!

In realtà però in passato, si trattava di un mercato più importante e tradizionale dove gli artisti campani esponevano le riproduzioni artigianali più belle da introdurre nei propri presepi, il tutto con il passare del tempo è andato sempre di più scemando. Ovviamente si spera che questo mercato non diventi un normale mercato della capitale, ma che si contraddistingua sempre conservando la tipicità e la tradizione delle vecchie arti in quanto sono proprio queste a caratterizzarlo!