La pasta coi vruoccoli arriminati conquista il New York Times

Un piatto tipico siciliano, cioè la pasta coi vruoccoli arriminati, ha conquistato la chef inglese Skye McAlpine e le pagine del New York Times

La pasta coi vruoccoli arriminati conquista il New York Times

Una pasta tipica siciliana ha conquistato la chef e scrittrice britannica Skye McAlpine ed è finita sulle pagine del ‘New York Times’ negli Stati Uniti d’America. Si tratta della pasta chi vruoccoli arriminati.

In un articolo pubblicato nella rubrica “One Good Meal“, Skye McAlpine, famosa per le sue tavolate condivise con molti amici, ha svelato i segreti di quello che un suo amico siciliano ha definito il “miglior piatto di pasta in assoluto“, cioè proprio la pasta chi vruoccoli arriminati.

Questa particolare tipologia di pasta è una ricetta povera della tradizione siciliana. Il nome deriva dal mescolamento continuo del condimento nel tegame, che rende omogeneo il tutto garantendo, al contempo, la caratteristica cremosità del piatto. La ricetta della pasta chi vruoccoli arriminati ha influenze arabe e spagnole e prevede l’utilizzo di quello che a Palermo viene chiamato broccolo ma che invece, nel resto d’Italia, è conosciuto col nome di cavolfiore verde. In aggiunta, poi, sono previsti i pinoli, le acciughe, l’uva passa e lo zafferano.

Skye McAlpine, però, sul ‘New York Times’, ha spiegato di non riuscire proprio a rinunciare a un altro ingrediente opzionale, cioè il pangrattato, la “muddica atturrata” croccante, salata e dorata. Lei utilizza il pane raffermo, spolverato sulla pasta.

Non è la prima volta che il ‘New York Times’ celebra una specialità italiana. Nel mese di luglio, il giornale americano ha infatti reso omaggio al Verdicchio, definito “probabilmente il più grande vitigno autoctono bianco italiano”. Non solo: il “New York Times’ ha anche elogiato l’Italia per il modo in cui si è distinta nella lotta al Coronavirus.

C’è di più: oltre alla pasta chi vruoccoli arriminati, anche un’altra specialità siciliana ha conquistato gli Stati Uniti d’America. Nello specifico, in California, vanno matti per The Sandwich, un particolare panino siciliano realizzato da Rosario Mazzeo, 81enne originario di Catania che negli anni Cinquanta ha lasciato l’Italia per raggiungere uno zio in California.

Questo panino speciale che ha stregato gli Usa è preparato con pane di crosta siciliano e il suo ripieno è composto da due fette di capocollo, mortadella, salame, provolone e un filo di olio d’oliva.