Quello italiano è tra i passaporti più potenti al mondo

Italia ai vertici della classifica dei passaporti più potenti al mondo stilata in base al numero di destinazioni accessibili senza visti preventivi

Il Passaporto italiano è tra i più potenti al mondo

Possedere un passaporto italiano significa avere tra le mani uno dei documenti più potenti al mondo: a rivelarlo è la nuova edizione di Henley Passaport Hinley, la classifica che mette in fila i passaporti di tutto il pianeta in base al numero delle destinazioni alle quali danno accesso senza la necessità di visti preventivi.

L’Italia si conferma al quarto posto nel ranking mondiale stilato da Henley & Partners. Quello italiano è un passaporto che permette di viaggiare in 188 diversi Paesi senza il bisogno di ottenere un visto preventivo. Un grande vantaggio chi nel 2021 intende raggiungere una delle destinazioni all’estero più sognate dagli italiani. Il passaporto italiano condivide la quarta posizione della classifica insieme a Finlandia, Spagna e Lussemburgo.

Rispetto alle edizioni precedenti, il ranking resta sostanzialmente invariato nelle prime posizioni, così come nelle ultime. Emerge comunque il grande potere dei Paesi dell’Asia del Pacifico, ormai stabilmente ai vertici della classifica, al posto di molte nazioni occidentali che storicamente occupavano il podio. Questo trend potrebbe essere ulteriormente confermato dalla ripresa dal Covid-19.

Henley Passport Index: Italia ai vertici

I risultati dell’ultimo indice sono un promemoria di ciò che il potere del passaporto significa davvero in un mondo che ha dovuto fare i conti con la pandemia di Coronavirus. Al primo posto per il terzo anno di fila, grazie alle sue 190 destinazioni a portata di passaporto, si conferma il Giappone dove gli Uffizi di Firenze sono sbarcati con un museo virtuale grazie a TikTok. Seconda posizione per Singapore, con 190 destinazioni, davanti alla Germania e alla Corea del Sud che condividono il gradino più basso del podio con 189 destinazioni.

L’Italia mantiene il quarto posto a pari merito con Finlandia, Spagna e Lussemburgo con 188 destinazioni, seguite da Austria e Danimarca in quinta posizione e da Svezia, Olanda, Francia, Irlanda e Portogallo che occupano il sesto posto a quota 186 destinazioni.

Negli ultimi sette anni gli Stati Uniti sono passati dal primo al settimo posto, posizione che ricoprono attualmente con Gran Bretagna, Nova Zelanda, Belgio, Norvegia e Svizzera. Ottavo posto della classifica per i passaporti di Australia, Repubblica Ceca, Grecia e Malta, seguiti dal Canada in nona posizione e dall’Ungheria che chiude la top ten. Fanalino di coda l’Afghanistan: il passaporto afgano permette di recarsi senza bisogno di visti preventivi in appena 26 nazioni.

La classifica dei passaporti più potenti al mondo nel 2021

  • #1 Giappone
  • #2 Singapore
  • #3 Germania, Corea del Sud
  • #4 Italia, Finlandia, Lussemburgo, Spagna
  • #5 Austria, Danimarca
  • #6 Francia, Irlanda, Paesi Bassi, Portogallo, Svezia
  • #7 Belgio, Nuova Zelanda, Norvegia, Regno Unito, Stati Uniti d’America, Svizzera
  • #8 Australia, Repubblica Ceca, Grecia, Malta
  • #9 Canada
  • #10 Ungheria