Un parco a tema sull'Inferno di Dante in Italia? La proposta

In Italia e, più precisamente, in Toscana, potrebbe nascere un nuovo parco divertimenti ispirato all'Inferno di Dante Alighieri: la proposta

Divina Commedia Dante

Nel giorno in cui in Italia si celebra il Dantedì, cioè la giornata dedicata a Dante Alighieri, morto esattamente 700 anni fa (il 14 settembre 1321) a Ravenna, spunta una nuova suggestiva idea dalle pagine del ‘Corriere della Sera’: in una lettera inviata ad Aldo Cazzullo, Pietro Buttafuoco ha lanciato la proposta di “un parco tematico, sul modello di Disneyland, a Firenze, o comunque in Toscana, che riproduca nel sottosuolo l’Inferno immaginato da Dante nella Divina Commedia“.

Nel parco divertimenti ispirato all’Inferno di Dante Alighieri, i visitatori, ha spiegato Buttafuoco, potrebbero ripercorrere i gironi danteschi, incontrando, tra scenografie e riproduzioni, la “perduta gente” raccontata dal Sommo Poeta nella prima Cantica.

Buttafuoco ne è certo: “Avremmo il mondo intero col biglietto in mano per poter visitare l’Inferno”.

Un parco a tema sull’Inferno di Dante? La risposta di Cazzullo

La proposta di Pietro Buttafuoco è stata accolta positivamente da Aldo Cazzullo, che ha così risposto: “Più ci penso e più mi piace. Se Dante è vivo, è giusto che non viva solo in libreria o nelle accademie. Noi italiani sui parchi a tema cerchiamo di scimmiottare gli americani. Per carità, Gardaland, Mirabilandia, MagicLand sono bei posti, che creano lavoro. Ma sarebbe bello avere qualche parco più legato all’identità italiana”.

Cazzullo ha proposto di affidare gli effetti speciali a Dante Ferretti, scenografo italiano vincitore di 3 Premi Oscar. La zona ristorazione, cioè il “girone dei golosi”, invece, secondo Cazzullo potrebbe essere guidata da Fulvio Pierangelini, definito “il più grande chef toscano di tutti i tempi”.

Le attrazioni del parco a tema sull’Inferno di Dante

Sono diverse le avventure che, come evidenziato da Aldo Cazzullo, i visitatori potrebbero vivere nel parco divertimenti ispirato all’Inferno di Dante Alighieri.

La “penna” del ‘Corriere della Sera’ ha scritto: “Il Poeta nell’Inferno ne fa di tutti i colori, scala pareti rocciose, vola nel vuoto a dorso di un drago, va in barca, attraversa fiumi, evita lo sguardo pietrificante della Medusa, affronta diavoli che si chiamano Libicocco e Graffiacane, con l’aiuto di Virgilio ammansisce Caronte, Cerbero, il Minotauro, i centauri…”.

Il progetto del parco a tema sull’Inferno di Dante, ha spiegato Cazzullo, “c’è tutto”: la proposta sarà raccolta?