A Milano 60 nuove botteghe storiche: la più antica è del 1841

Diventa sempre più ricco l'albo delle attività più longeve presenti nel capoluogo lombardo

Bottega dolci

A Palazzo Marino, alla presenza del sindaco Giuseppe Sala, insieme all’Assessore al Commercio Cristina Tajani, sono stati consegnati i riconoscimenti alle 60 nuove Botteghe Storiche di Milano.

La più antica è l’Ottica Cerquetti che si occupa di montatura di lenti e vendita di occhiali dal 1841 nella sede posizionata dietro la centralissima piazza del Duomo. Segue Savinelli che in via Orefici, dal 1876, vende pipe e articoli per fumatori. La terza bottega per longevità è La Magolfa, ristorante situato nell’omonima via attivo sin dal 1892.

Con le nuove 60 attività riconosciute dall’albo, sale a 549 il numero delle Botteghe Antiche di Milano. Tra i premiati c’è anche il Mulligans Irish Pub di via G. Govone, aperto dal 1968, e due templi del gusto e dell’arte dolciaria: la pasticceria Martesana inaugurata nel 1967 e la pasticceria Sant’Ambroeus, attiva dal 1936.

Non poteva mancare il Bar Quadronno, riconosciuto come la prima paninoteca aperta in città fino a tarda ora e che svolge la propria attività a partire dal 1964. Riconoscimenti anche per il pollo allo spiedo più famoso di Milano, servito da Giannasi di Porta Romana dal 1967, e i ristoranti Da Giacomo e Bice, aperti rispettivamente nel 1958 e nel 1938.

  • Le 60 nuove Botteghe Storiche di Milano:

Quercetti & Vanzina di Eurottica, 1841: vendita articoli ottici e fotografici, via San Raffaele 3

Savinelli, 1876: vendita di pipe e articoli per fumatori, via Orefici 2

La Magolfa, 1892: ristorante, via Magolfa 15

Arnaldo Castelli, 1902: articoli elettrici, idraulici, casalinghi: via Pontaccio 12/A

G. Turci Calzature, 1907: commercio al dettaglio di calzature e accessori, piazzale Stazione Genova 3

Mariotti, 1914: merceria, tappezzeria, sartoria, viale dei Mille 1/A

Fortura Giocattoli, 1917: giocattoli, via Olmetto 10

Casalinghi Bucchia Riccardo, 1933: casalinghi, piccoli elettrodomestici, viale Sottocorno 2

Panificio Pasticceria Marcon, 1933: produzione di pane e prodotti di panetteria, via Tiziano 13

MAV Arreda, 1934: commercio al dettaglio di arredamento, corso Lodi 2

Panificio Danelli, 1934: produzione di pane e prodotti da forno, piazza Pietro Gobetti 8

Pasticceria Sant Ambroeus, 1936: bar – pasticceria, corso G. Matteotti 7

Colorificio Vercellese, 1937: vendita vernici e prodotti per belle arti, via Raffaello Sanzio 30

Ditta Nardo Villa, 1938: vendita chiusure lampo, via Durini 24

Ristorante Bice, 1939: ristorante, via Borgospesso 12

G.to Asnaghi Tessuti, 1940: abbigliamento, via Della Moscova 68

Galimberti Compagnoni De Muzio, 1941: vendita prodotti per la scrittura, via Marino Tommaso 7

Eliorapid Centro Stampa, 1942: eliografia, copisteria, via dell’Orso 14

Foto Radio Marelli, 1944: commercio al dettaglio articoli fotografici e elettrodomestici, via Procaccini 54

Edicola Valli, 1946: edicola, via Larga 31

Il Fornaio di Lamonaca, 1949: fornaio, corso Genova 11

Casalinghi Ferramenta Farina, 1951: ferramenta, casalinghi, viale Fulvio Testi 89

Cartoleria Confalonieri, 1953: cartoleria, giocattoli, bigiotteria, via Golfo degli aranci 15

El Verzeratt Bulgheroni, 1953: chiosco frutta e verdura, largo Richini snc

La Cantinetta, 1953: ristorante, via G. Ripamonti 19

Ortofrutta Baroni, 1953: ortofrutta, via Scrivia 3

Il Macellaio di Malinverno Stefano, 1954: macelleria, viale Monte Ceneri 78

Ottica Farini, 1955: foto-ottica, via M. Quadrio 25

Carozza Calzature, 1956: vendita di calzature, via Luigi Canonica 59

Kammi Valassina, 1957: commercio calzature, via degli Imbriani 61

Ottica Riga, 1958: commercio al dettaglio di articoli e strumenti ottici, corso Italia 1

Panificio Di Liddo, 1958: panificio, via della Commenda 21

Raineri Salumeria Gastronomia, 1958: salumeria, gastronomia, via delle Forze Armate 24

Ristorante da Giacomo, 1958: ristorante, via Pasquale Sottocorno 6

Pasticceria Falterona, 1959: pasticceria via Vodice 15

Antica Cartoleria di Crescenzago, 1960: cartolibreria, via Brà 2

Barbiere Fortunato, 1960: parrucchiere, piazza 5 giornate 6

I Lazzari, 1960: parrucchiere per signora, via Carabelli 11

Tipografia Landoni, 1960: stampa tipolitografica, via Piero Martinetti 15

Barbiere Marino, 1961: barbiere, corso Cristoforo Colombo 1

Cinzia Rossi Gioielli, 1961: gioielleria oreficeria orologeria, via delle Forze
Armate 24

Libreria Fiera del Libro, 1962: libreria, corso XXII Marzo 23

Macelleria Bottani, 1962: macelleria, via dei Transiti 29

Mandotti, 1962: vendita materiale elettrico e illuminazione, via Omboni 3

Tofy Toys, 1962: vendita giocattoli, via F.lli Ruffini 9

Bar Quadronno, 1964: bar, via Quadronno 34

African Oriental Craft, 1965: commercio articoli orientali, via Confalonieri 34

Libreria Partipilo, 1966: libreria, viale Tunisia 4

Parrucchiere Minerva, 1966: parrucchiere, via Ricotti 22

Pasticceria Grossi, 1966: pasticceria, piazzale Udine 8

Giannasi Porta Romana, 1967: rosticceria, piazza B. Buozzi 2

La Macelleria Ghisi, 1967: macelleria, via Don Gnocchi 3

Lo Scrigno d’Oro de Feo, 1967: commercio oggetti preziosi e orologi, via San Prospero 1

Pasticceria Martesana, 1967: pasticceria, via Cagliero 14

Photo Discount, 1967: foto-ottica, piazza Ernesto De Angeli 3

Ristorante Al Porto, 1967: ristorante, piazzale Cantore 41

Galleria, 1968: ristorante, caffè, galleria Vittorio Emanuele II 75

Luisa Spagnoli, 1968: commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento, galleria Vittorio Emanuele II 69

Mulligans Irish Pub, 1968: pub con cucina, via G. Govone 28

Twin Style, 1968: parrucchiere uomo-estetica, piazzale Siena.