Milano, 150 anni della Galleria: tutto esaurito alla cena di Cracco per celebrarli

Sono andati tutti esauriti in pochi giorni i 900 posti a disposizione per la cena del 13 settembre che celebrerà i 150 anni dalla Galleria Vittorio Emanuele II

Tutto esaurito per la cena che celebrerà a Milano i 150 anni della Galleria Vittorio Emanuele II. In pochi giorni sono spariti i 900 posti a disposizione per la cena del 13 settembre. Ciascuno dei commensali, che saranno distribuiti su 91 tavoli, ha già pagato 500 euro e l’obiettivo, come sottolinea il sindaco Giuseppe Sala, è quello di ricavarne, al netto delle spese, 300.000 euro a favore della Caritas Ambrosiana.

“E’ qualcosa che dopo 150 anni è forse più bella che all’inizio e che ha un futuro molto positivo di fronte perché si sta dimostrando il nuovo cuore e il simbolo di Milano. Sono soldi che saranno dati alla Caritas che li impiegherà laddove c’è più bisogno, quindi nelle periferie. Cerchiamo di non perdere mai occasione per essere fedeli al nostro modo di essere”.

Il menù, curato da Carlo Cracco, sarà molto tradizionale: antipasto all’uovo, risotto alla milanese, ossobuco e dolce preparato dalla pasticceria Marchesi. Tutti contributi dei locali della Galleria che, evidenzia il presidente della Camera di Commercio Carlo Sangalli, insieme ai negozi sono il motore di questo luogo storico di Milano.

“La Galleria è certamente un monumento vivo e accogliente, grazie anche alle aziende che ospita. Grandi marchi conosciuti in tutto il mondo e pubblici esercizi che hanno reso e continuano a rendere la nostra città sempre più attrattiva infatti il turismo qui ha un trend positivo”.

Il secolo e mezzo dalla fondazione della Galleria sarà celebrato anche il 15 settembre alle 12, momento esatto del taglio del nastro da parte del re, con un’esibizione aperta a tutti delle bande di Comune, aeronautica militare, carabinieri e polizia. Due i brani che saranno eseguiti: l’inno di Mameli e “O mia bela Madunina”.

Pubblica un commento