I parchi divertimento più grandi e visitati

I parchi divertimento offrono la possibilità a grandi e piccini di passare una giornata tra attrazioni sempre nuove e entusiasmanti

parchi divertimento - gardalandTra i parchi divertimento italiani ce ne sono alcuni famosi in tutto il mondo: infatti i primi centri a tema sono stati aperti nel nostro Paese negli anni Sessanta con alcuni progetti innovativi. Successivamente si è registrato un vero e proprio boom tra gli anni Settanta e Novanta.

Alcuni parchi divertimento sono molto grandi e attirano un gran numero di visitatori durante tutto l’anno. Tra questi ci sono nomi molto conosciuti come Gardaland, Mirabilandia e Leolandia. Tra quelli a tema invece le strutture più grandi sono Il Cavallino Matto e Fiabilandia.

Il parco divertimento più visitato in Italia è Gardaland: aperto nel 1975, vende ogni anno quasi tre milioni di biglietti. Si tratta del primo parco a tema aperto nel nostro Paese e si trova in provincia di Verona, a Castelnuovo del Garda, all’interno della frazione di Ronchi, vicinissimo al lago da cui prende il nome.

Si estende sul versante veronese del lago di Garda per un totale di 445mila metri quadrati comprese le strutture non accessibili al pubblico e l’immenso parcheggio: l’area occupata dalle attrazioni invece occupa un terreno grande 200mila metri quadrati. Tra i parchi divertimento italiani è l’unico che può rivaleggiare con i grandi centri inglesi, tedeschi e spagnoli.

Gardaland è l’ottavo parco per visitatori in tutta Europa e uno di quelli con il fatturato maggiore. Le attrazioni sono suddivise in grandi aree a tema geografico o storico che determinano anche l’organizzazione del parco: sono Birmania, Europa del secolo scorso, Atlantide, Egitto, Cartoni, Hawaii, Medioevo, Oriente, Spazio e Far West.

Il secondo parco divertimenti più importante è Mirabilandia: si trova nei dintorni di Ravenna e ha in media un afflusso di due milioni di visitatori circa all’anno. Mirabilandia, che ha avuto un notevole rilancio a partire dal 1997, si estende in totale per 850mila metri quadrati, di cui 285mila dedicati alle attrazioni: in più vi sono 36mila metri quadrati riservati all’area acquatica.

Le aree tematiche in cui è suddiviso il parco sono Dolce Vita Studios, Bimbopoli, Adventureland, La vecchia Europa e Motorworld: qui si trovano attrazioni di grande richiamo come Divertical (le più alte montagne russe acquatiche del mondo), il percorso con le pistole laser Reset, le torri gemelle Discovery e Columbia. Molto apprezzate dai visitatori sono anche le montagne russe iSpeed e Katun, l’enorme ruota panoramica Eurowheel e Autosplash.

Leolandia, invece, si trova a Capriate San Gervasio, in provincia di Bergamo, ed è il parco divertimenti più grande di tutta la Lombardia: all’inizio si chiamava Minitalia e le sue attrazioni erano le riproduzioni in miniatura dei monumenti e delle architetture più belle d’Italia. Con il passare del tempo si sono aggiunte altre attrazioni diffuse nei parchi divertimento in Italia e diverse aree tematiche.

Una delle più recenti è quella dedicata al personaggi dei cartoni Peppa Pig. Molto visitate sono l’area con il Galeone dei pirati e la Cowboy Town: qui si trovano le giostre più amate dai visitatori tra cui il volo degli avvoltoi, il Tren8 per bambini, il Golden River con i tronchi galleggianti e il Mine Train con il suo binario impazzito. In più l’offerta comprende ristoranti, aree pic-nic, punti self service e pizzerie.

Tra i parchi divertimenti tematici va cretamente citato Il Cavallino Matto: si tratta della struttura più grande della Toscana e si trova a Marina di Castagneto Carducci. La sua posizione è incantevole perché il parco sorge all’interno di una pineta a pochi passi dal Mar Tirreno. Vi si trovano tante attrazioni sia per adulti che per bambini, come la Shocking Tower di 50 metri, la canoa delle favole e l’African Village.

La riviera romagnola ospita tanti parchi divertimento, di cui uno dei più importanti è Fiabilandia. Nato nel 1965 in località Rivazzurra a Rimini, ospita tre aree tematiche dedicate al mondo delle favole: c’è il settore western, quello orientale e quello medievale.

Tra le attrazioni principali ci sono i castelli delle fiabe più celebri, lo spinning coaster Spacemouse e lo splash battle aperto intitolato al Capitano Nemo. A pochi chilometri di distanza sorgono i parchi Italia in miniatura e Aquafan: in tutto l’affluenza annuale si aggira su un milione e mezzo di visitatori. Per questo molti visitatori decidono di visitarli in successione.

Pubblica un commento