Hiromi Cake: la pasticceria giapponese a Milano

Machiko Okazaki, dopo Roma, apre il suo secondo punto vendita in Italia nel capoluogo lombardo

Dolci giapponesi

Hiromi Cake conquista anche Milano: dopo il successo ottenuto con l’apertura a Roma, la pasticceria giapponese è sbarcata nel capoluogo lombardo con un punto vendita in zona Solari.

Hiromi Cake, con la dolcezza dei suoi prodotti orientali, continua ad espandersi in Europa dove è già presente a Londra, Berlino e Parigi. La pasticceria giapponese si afferma sempre di più sul territorio italiano, inaugurando il secondo punto vendita tricolore dopo quello già sorto a Roma.

A Milano, in zona Solari, è arrivato il progetto che punta a riproporre nel look a nell’offerta ai clienti esattamente quello che si può trovare in Giappone in una tipica boutique di dolci del Sol Levante. Da Hiromi Cake non possono mancare i tradizionali wgashi con i mochi, dei dolci nipponici a forma di piccole sfere a base di riso, proposti con cinque diverse farciture, tutte rigorosamente senza glutine.

A colorare le vetrine della pasticceria giapponese ci sono anche i dorayaki, dei dolci molti simili ai pancake. Questi vengono proposti nei due punti vendita di Roma e di Milano in nove versioni differenti. Tradizione, certo, ma anche innovazione con gli yougashi, delle ricette occidentali rivisitate in stile nipponico.

Nella grande varietà di dolci proposti da Hiromi Cake, gli ingredienti più caratteristici sono la farina di riso, le patate dolci, il sesamo, la soia e i fagioli azuki. Entrando in uno dei due negozi d’Italia, o in quelli sparsi in giro per l’Europa tra Londra, Parigi e Berlino, si possono trovare anche dolci coloratissimi quali il particolare tiramisù al tè verde, la mousse al cioccolato Valrhona 64% con lo zenzero e le nocciole, lo yuzu tarte, la cheesecake al mango e tante altre prelibatezze che rievocano i sapori dell’Oriente.

Il progetto Hiromi Cake è nato grazie all’inventiva di Machiko Okazaki, giapponese che dopo aver avviato due ristoranti a Roma, nell’autunno del 2018 ha deciso di aprire la prima pasticceria nipponica in Italia, insieme a Mitsuko Takei e ad altre tre pastry chef giapponesi. La Okazaki, sposata da 15 anni con un italiano, ha continuato a coltivare il sogno di far conoscere la pasticceria giapponese a tutto il mondo, allargandosi anche in Europa e aprendo il secondo punto vendita italiano a Milano.