Gli itinerari italiani di trekking più emozionanti e appaganti

Per vivere un'esperienza di trekking piacevole e rivitalizzante è importante conoscere alcuni tra i più emozionanti percorsi italiani

trekkingSono davvero tanti gli appassionati di trekking in tutta Italia ma, molto spesso, può risultare difficile scegliere il miglior percorso da affrontare a causa della conformazione del territorio e delle sue difficoltà.

In Italia poi non manca certo la scelta degli itinerari naturali, immersi in panorami davvero suggestivi e che permettono di tornare indietro nel tempo, quando la natura era pura e incontaminata. Ve ne proponiamo alcuni tra i più interessanti.

Area naturale delle Cinque Terre

Una delle prime tappe da fare per gli amanti del trekking è sicuramente quella delle Cinque Terre. Nel 1999 quest’area naturale in provincia di La Spezia è diventata un Parco Nazionale in cui è possibile godere del tipico clima mediterraneo. Le Cinque Terre, infatti, sono attraversate da una fitta rete di sentieri che si intersecano sia sul lato costiero che su quello interno.

E’ possibile scegliere tra il sentiero di costa che permette di ammirare un panorama incredibile una volta arrivati nella parte più elevata, passando poi per il sentiero Rosso che parte dal livello del mare e arriva a 800 metri di altezza e che passa sempre accanto al mare. Trekking visto anche come forma di allenamento fisico da combinare con la possibilità di vedere posti meravigliosi.

E questo è il caso dei sentieri per il trekking che si trovano nelle Cinque Terre: è possibile godere di paesaggi splendidi oltre che di una natura completamente incontaminata dalla presenza dell’uomo e che appare nella sua semplicità e bellezza.

Camminata sul Gran Sasso

Non solo le Cinque Terre, poiché anche il Gran Sasso offre la possibilità di godere di una camminata ideale per il trekking. Il Gran Sasso è il massiccio montuoso più alto degli Appennini, si trova in provincia de L’Aquila e offre la possibilità di sfruttare una serie di sentieri che offrono una visuale mozzafiato.

Sentieri ghiaiosi e aspre pendenze rendono tutto più emozionante e affascinante. Inoltre, a rendere ancor più particolare l’esperienza di trekking sul Gran Sasso, vi è anche la possibilità di arrivare all’interno di una nuvola: quando le nuvole si abbassano, rendendo invisibile a chi è a valle la cima della montagna, ci sono degli scalini scavati nella pietra che portano dritti all’interno di una nuvola. Importante avere sempre il corretto abbigliamento e tutto ciò che serve per poter vivere un’esperienza di trekking davvero molto piacevole ed emozionante.

Il percorso sulla Sila

Suggestiva e particolarmente consigliata per chi ha voglia di fare trekking è certamente la zona della Sila, in Calabria. Per un itinerario di trekking appagante e piacevole è possibile puntare su Camigliatello Silano, una località in provincia di Cosenza che, rispetto alle altre, sembra essere non-convenzionale.

Si tratta di una camminata imperdibile e significativa che viene svolta di notte alla scoperta dei segreti del lupo che vive in queste zone. In questo modo è possibile vedere durante il percorso tutte le tracce del passaggio del lupo, seguendo le orme del più grande e misterioso predatore dell’Appennino. Suggestivo sarà ascoltare l’ululato dei lupi e osservare tutti i movimenti dell’animale.

Ovviamente, prima di imbattersi in questo tipo particolare di itinerario da trekking, è necessario seguire delle lezioni tenute da esperti ricercatori prima di partire: in questo modo avrete la certezza di vivere un percorso di trekking davvero appagante. Ci sono anche altri percorsi nel territorio silano che vengono organizzati da associazioni locali: vi sono quelli con l’asino e molti altri ancora interessanti.

A piedi sulle Dolomiti bellunesi

Suggestivo ed estremamente appagante sarà l’itinerario di trekking lungo le Dolomiti nel territorio della provincia d Belluno. Si tratta di un percorso molto piacevole e che permetterà di immedesimarsi completamente in un contesto di natura. Si tratta comunque di sentieri particolarmente selvaggi e che possono nascondere insidie soprattutto per chi è alle prime armi.

Sono posti di una bellezza assoluta e che varrebbe la pena attraversare almeno una volta nella propria vita: in questo contesto si parla di trekking combinato all’autentico alpinismo esplorativo, non solo dal punto di vista paesaggistico e ambientale, ma anche perché si tratta di un percorso che consente di esplorare in sé stessi.

Nella maggior parte dei casi viene svolto in solitario, motivo per cui è un’esperienza assolutamente consigliata per chi è alla ricerca della sua vera identità: un itinerario anche psicologico dunque e che risulta essere uno dei più appaganti possibile. Obbliga alla riflessione personale e facendolo senza averi e in compagnia unicamente delle proprie gambe si sperimenterà la vera natura del proprio essere divenendo una tappa cruciale nella propria vita.

Il Parco Nazionale della Majella

Tra le province di L’Aquila, Pescara e Chieti troviamo invece un altro percorso molto appagante e nel contempo suggestivo per gli amanti del trekking. Parliamo del Parco Nazionale della Majella, costituito da una lunga serie di sentieri che si sviluppano per ben 500 chilometri su percorsi che permettono sia a esperti che meno esperti di concedersi delle sensazionali passeggiate.

Ciascun sentiero si differenzia dall’altro con una lettera dell’alfabeto e da un numero d’ordine, così da essere sempre sicuri di girare posti diversi. I tre principali sentieri che possono essere percorsi ed esplorati nella loro interezza per un’esperienza di trekking appagante sono il Sentiero del Parco, il Sentiero della Libertà e il Sentiero dello Spirito.

Si tratta di camminate molto lunghe e sono soltanto alcuni dei sentieri più emozionanti da percorrere nel Parco Nazionale della Majella. In questo, generalmente, è possibile trovare tanti sentieri tematici lunghi e che è consigliabile percorrere a tappe così da ammirare sempre lo splendore del contesto in cui sono inseriti e senza dover risentire eccessivamente della stanchezza del fisico.