Festival della scienza di Bergamo: ospite il paleontologo a cui è ispirato Jurassic Park

Dal 6 al 21 ottobre, torna la scienza a Bergamo: tra gli ospiti il Premio Nobel Mello e il paleontologo di Jurassik Park

Festival della Scienza a Bergamo

Torna sabato 6 ottobre a Bergamo il Festival della scienza “BergamoScienza”, dopo il successo della scorsa edizione che ha registrato più di 150 mila presenze.

Alla sua 16esima edizione, il Festival proseguirà fino al 21 ottobre, con un programma di 16 giorni ricco di eventi e novità. Gli incontri previsti sono gratuiti e più di 160, con scienziati ed esperti di fama internazionale, tra cui spicca certamente il premio Nobel per la Medicina 2006 Craig Cameron Mello. Tra conferenze, laboratori interattivi e mostre, è la scienza la protagonista assoluta: dalla fisica, alle neuroscienze, dalla medicina alla biologia, insieme anche a musica e teatro.

Tra gli incontri più attesi, quello con il Premio Nobel della medicina Mello, professore presso la University of Massachusetts Medical School e scopritore del meccanismo RNA interference, in grado di silenziare le informazioni contenute in alcuni geni. La scoperta di Mello ha rappresentato un cambiamento importante per la storia della biomedica. L’incontro si terrà domenica 7 ottobre alle ore 17.

Le danze si apriranno però sabato 6 ottobre, insieme allo scrittore inglese Ian Russel McEwan e al neuropsichiatra Ray Dolan. McEwan, autore di romanzi come “Espiazione”, rappresenta la letteratura in grado di indagare magistralmente la mente umana, mentre Dolan è ormai un amico del Festival, che già in passato l’ha ospitato. Il neuropsichiatra guida il gruppo di ricerca sul rapporto tra cognizione, emozioni e disturbi psichici presso lo University College di Londra. Titolo dell’incontro: “Le emozioni tra scienza, cervello e letteratura”.

Grande attesa c’è anche per l’evento che sarà guidato dal paleontologo statunitense Jack Horner, dal titolo “Riscoprire i dinosauri”. A Horner, uno dei massimi esperti di dinosauri, è ispirato il personaggio di Alan Grant, paleontologo del film di Steven Spielberg Jurassic Park. Horner racconterà la vera storia dei dinosauri e in quali errori cadiamo nell’immaginare e rappresentare i grandi rettili che hanno abitato la Terra e le loro abitudini. Si parlerà poi di piante intelligenti insieme a Malcom Bennet, dell’Università di Nottingham: grazie infatti alle moderne tecniche di rendering 3D e allo studio delle radici, è emerso come le piante siano in grado di attuare strategie intelligenti per adattarsi al meglio all’ambiente intorno a loro.

Seguiranno poi incontri su un Da Vinci inedito geologo e archeologo insieme a Paolo Galluzzi, si racconteranno i buchi neri insieme al direttore del Dipartimento di Fisica Teorica del CERN Gian Francesco Giudice, si partirà alla scoperta della figura di Isaac Newton, grazie a Robert Iliffe dell’Università di Oxford. Molti altri saranno gli incontri che parleranno di astronomia, fisica, chimica, tecnologia, medicina e intelligenza artificiale, tra mostre e spettacoli.

Pubblica un commento