Caravaggio oltre la tela: a Milano la mostra immersiva

La mostra immersiva su Michelangelo Merisi scandaglia il Caravaggio uomo e le sue opere attraverso strumenti tecnologici all'avanguardia

Caravaggio oltre la tela, la mostra immersiva alla Permanente di Milano

Caravaggio come non l’avete mai visto. Al Museo della Peramanente di Milano sarà possibile ammirare, a partire dal 6 ottobre, la mostra immersivaOltre la tela” , un’esperienza multimediale che adopera altissima tecnologia e una buona dose di spettacolarità attraverso cui sarà possibile ripercorrere la vita artistica di Michelangelo Merisi, in un viaggio che spezza i classici dettami della bidimensionalità e del coinvolgimento dei sensi solitamente preposti alla fruizione di opere visuali.

16 video proiettori, filmati inediti, preparati appositamente per la mostra, cuffie binaurali, che portano al cervello suoni a frequenza diversa per un’esperienza suggestiva. I più recenti ritrovati tecnologici sono utilizzati per preparare un’esperienza senza precedenti per i fruitori della mostra e immergere così gli appassionati nella vita dell’artista lombardo in un’esperienza avvolgente.

Caravaggio oltre la tela, la mostra immersiva alla Permanente di Milano

La mostra è stata pensata e realizzata da MondoMostre Skira e prodotta da NSPRD per Experience Exhibitions. La consulenza scientifica è di Rossella Vodret ha arricchito l’esposizione, un lavoro posto sotto il patrocinio del Ministero dei Beni e le Attività Culturali e del Turismo.

Caravaggio oltre la tela, la mostra immersiva alla Permanente di MilanoSono due le linee direttrici che hanno guidato in questo nuovo progetto che scandaglia la vita e le opere dell’artista lombardo, uno dei più conosciuti e apprezzati al mondo. Innanzitutto la volontà di diffondere una maggiore conoscenza del “Caravaggio uomo” , l’altro obiettivo è poi quello di effettuare un importante approfondimento sui suoi capolavori che sono stati esclusi dall’ultima importante mostra intitolata “Dentro Caravaggio“, per dare l’opportunità così di conoscere anche le altre opere, spesso sconosciute, del maestro.

Due sono le direttrici che ci hanno guidato in questo nuovo progetto – afferma Rossella Vodret –  una maggiore conoscenza dell’uomo Caravaggio, e un approfondimento su alcuni suoi capolavori che non è stato possibile esporre in Dentro Caravaggio. Due aspetti indagati e mostrati al pubblico attraverso una precisa chiave di lettura: il “Caravaggio nascosto”, sia attraverso episodi inediti o poco noti che appartengono alla sfera intima e privata della sua travagliata esistenza, sia grazie a una particolare visione dei capolavori del grande genio lombardo.

Pubblica un commento