Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

Banconote nascoste a Roma, chi le lascia: il caso 'Cash Drop'

Sui social network dilaga il fenomeno 'Cash Drop': il profilo Instagram pubblica video in cui vengono nascoste delle banconote in giro per Roma

Alcune banconote

Per le strade di Roma è partita la caccia alle banconote nascoste: in giro per la Capitale vengono posizionate, in punti strategici, tagli da 50, 100 e anche 200 euro. Si tratta di un ‘iniziativa del canale ‘Cash Drop‘ che su Instagram conta più di 25.000 seguaci.

Sul noto social network vengono caricati diversi video che hanno praticamente tutti lo stesso schema: per prima cosa viene inquadrata la banconota e successivamente il posto dove viene nascosta, senza che questo sia riconoscibile.

Seguono una serie di indizi: in un video, per esempio, la telecamera inquadra uno scontrino effettuato in quella zona, preludio a una panoramica sul luogo dove la banconota è stata lasciata. Si tratta di piccoli dettagli che possono aiutare gli utenti a provare a riconoscere il luogo dove si nasconde il denaro.

Il caso delle banconote nascoste in giro per Roma

I video vengono realizzati ad hoc per creare interazioni: sono tanti i commenti degli utenti che provano a riconoscere i luoghi dove sono nascoste le banconote. La domanda, però, sorge spontanea: chi c’è dietro ‘Cash drop’? Secondo quanto riferito da ‘Il Messaggero’, la pagina Instagram in questione potrebbe essere stata creata da un gruppo e non da una sola persona.

Alcuni indizi, spiega il quotidiano romano, si possono ottenere dalle varie clip pubblicate sui social, almeno per provare a individuare la zona dove agiscono o vivono i responsabili del profilo: un filmato, per esempio, è stato girato nei pressi dell’ospedale Forlanini, situato nella zona di Monteverde e un altro nello stesso quartiere ma in un punto diverso, a due passi dalla Parrocchia di Coromoto.

In altri video di ‘Cash Drop’ sono riconoscibili altri luoghi e quartieri della Capitale, come il Gazometro, la Magliana e la zona di Ostiense vicino a Eataly: da questi indizi non si può escludere che i responsabili del profilo Instagram siano di Roma Sud.

Il fenomeno Cash Drop in Italia e all’estero

La voglia di trovare le banconote crea un vero e proprio mix all’interno del mondo dei social: tanti utenti, infatti, hanno chiamato in causa ‘Yakinop Il Sindaco’, noto tiktoker che è diventato celebre per la sua straordinaria capacità di riconoscere un qualsiasi luogo da una semplice foto. In molti si sono rivolti a lui per farsi aiutare a scovare i punti dove sono state nascoste le banconote e in alcuni casi le ricerche sono andate a buon fine.

Come succede spesso sul web, non mancano gli utenti che manifestano dubbi riguardo questa trovata: c’è chi sostiene che la banconota nascosta in un punto di Roma, eletta una delle città più romantiche d’Italia, venga ripresa subito da chi la nasconde e sarebbe solo un modo per far crescere i numeri del profilo di Instagram. Dubbi legittimi ma che non sono ancora stati fugati.

Di sicuro c’è che il fenomeno non è nuovo: prima di Roma, indicata come una delle località italiane più attrattive per il mercato immobiliare, la caccia alle banconote era partita anche in altre città in giro per l’Europa. E la ‘moda’ sta dilagando anche nel resto del Paese, visto che esistono video simili che coinvolgono diverse città d’Italia.