Rocca Calascio: il castello più elevato d'Italia

Dall'altissima rocca a 1.460 metri s.l.m., in provincia dell'Aquila, si può ammirare una delle vedute più spettacolari dell'Appennino

Rocca Calascio: il castello più elevato d'Italia

In Abruzzo c’è una rocca famosa per essere la più alta d’Italia. Si tratta di Rocca Calascio e si trova nel territorio del comune di Calascio, in provincia dell’Aquila, all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

La rocca sorge ad un’altitudine di 1.460 metri sul livello del mare e da lì si può ammirare una delle vedute più spettacolari dell’Appennino, con alle spalle la catena del Gran Sasso d’Italia e l’altopiano di Campo Imperatore e davanti la Maiella e la catena del Sirente-Velino, riuscendo a scorgere in lontananza anche la Conca Peligna.

Rocca Calascio è tra i siti più elevati della rete di castelli, fortificazioni e torri che, durante il medioevo, garantivano la protezione del territorio e facilitavano le comunicazioni in tutto il Centro Italia.

Il castello, che domina la Valle del Tirino e l’Altopiano di Navelli, e si trova a poca distanza dalla piana di Campo Imperatore, era utilizzato nell’antichità come punto d’osservazione militare, per la sua posizione molto elevata.

La fondazione della rocca risalirebbe addirittura all’anno Mille, anche se il primo documento storico che ne attesta la presenza è datato 1380.

Nel 1500, insieme al borgo di Santo Stefano di Sessanio, Rocca Calascio diventò possedimento della famiglia dei Medici, fino al terremoto del 1703.

Fortunatamente, i restauri conservativi, eseguiti tra il 1986 ed il 1989, hanno consentito il recupero architettonico e funzionale della struttura, diventata una delle principali attrazioni turistiche in Italia.

A partire dagli anni Ottanta, la rocca è stata scelta come ambientazione di film celebri, tra cui “Lady Hawke” e “Il nome della rosa”, e di recente è stato il set per la serie della Rai “Padre Pio” e di alcune alcune scene del film “The American” con George Clooney.

Oggi è possibile visitare il castello gratuitamente, passando per l’affascinante borgo medioevale sottostante, abbandonato  nel corso del XX secolo.

Rocca Calascio è una meta turistica molto frequentata, anche grazie al “Rifugio della Rocca”, situato proprio sotto l’antica torre di guardia, che propone soggiorni in camere ed appartamenti dell’albergo diffuso, ricavati negli antichi ruderi del borgo.

Poco distante dal castello, circondati da un paesaggio mozzafiato, si può ammirare la suggestiva Chiesa di S. Maria della Pietà, altra imperdibile attrazione della rocca più alta d’Italia.

Pubblica un commento