Palio di Siena 2019: il programma

Cresce l'attesa per il Palio che si correrà il 2 luglio 2019 in onore della Madonna di Provenzano, appuntamento successivo ad agosto

Il Palio di Siena

Cresce l’attesa per il Palio di Siena 2019 in seguito all’estrazione delle bandiere nella collegiata di Provenzano.

Il rito ha dato il via alle celebrazioni in onore della Madonna di Provenzano che culmineranno nel giorno della sua festa, il prossimo 2 luglio 2019, con il Palio in Piazza del Campo. Come vuole la tradizione senese, nella Collegiata di Santa Maria in Provenzano e nella Cattedrale, vengono esposte tutte e diciassette le bandiere delle Contrade in occasione delle grandi feste. Per la ricorrenza del 2 luglio, queste vengono esposte seguendo un ordine di estrazione che assegna un posto ad ogni bandiera, partendo dalla destra dell’immagine sacra della Madonna di Provenzano e ruota attorno alle pareti della chiesa, in senso antiorario.

Al Palio di Siena del 2 luglio, in onore della Madonna di Provenzano, parteciperanno le seguenti contrade: Onda, Selva, Bruco, Torre, Civetta, Aquila, Pantera, Giraffa, Chiocciola e Drago. Proprio quest’ultima si è imposta al Palio di Provenzano dello scorso anno, vincendo con il fantino Andrea Mari, detto Brio, in sella a Rocco Nice. Mentre in città si fanno molte ipotesi sulle monte in vista della manifestazione, è stato svelato il Drappellone ufficiale, realizzato dall’artista senese Massimo Stecchi.

Il ‘cencio’ è stato presentato lo scorso mercoledì 26 giugno presso il Cortile del Podestà di Palazzo Pubblico. Sullo sfondo azzurro del Drappellone che evoca il cielo, Massimo Stecchi ha ritratto i simboli della città della Toscana, utilizzando contrasti cromatici, vibrati e decisi, dove una costante palette cromatica si rincorre e si mescola per poi andare a sposarsi in armonia con i rossi, i neri, i bianchi e gli azzurri. Su tutto domina la Madonna di Provenzano, raffigurata con linee e tratti scuri, usando il rosso della “terra bruciata” di Siena. Un grande palloncino bianco in volo rappresenta la speranza e la gioia in un giorno di festa. Nel drappo c’è anche un energico giovane festante e il cavallo, l’artefice indiscussa della vittoria nella corsa.

Dopo il Palio del 2 luglio, Piazza del Campo tornerà ad animarsi il 16 agosto, giorno in cui è in programma il Palio dell’Assunta. Le contrade della Chiocciola, dell’Oca, della Selva, dell’Aquila, dell’Onda, della Torre e dell’Istrice correranno di diritto, mentre per scoprire le altre tre che parteciperanno, bisognerà aspettare l’estrazione, in calendario la prima domenica successiva al Palio di luglio. Nel 2018 è stata la Lupa ad aggiudicarsi il Palio in onore della Madonna dell’Assunta, con il fantino Giuseppe Zedde, detto Gingillo che ha vinto in sella a Porto Alabe.