Le più belle mostre di pittura in italia del 2016

Da Escher a Toulose-Lautrec, da Van Gogh a Matisse, le mostre di pittura in Italia da non perdere nel 2016

Museo dell’Ara Pacis di Roma

Dal 4 dicembre 2015 all’8 maggio 2016 il Museo dell’Ara Pacis (Lungotevere in Augusta, angolo via Tommacelli, 00186 Roma) ospita una mostra dedicata al celebre pittore e illustratore francese Toulouse-Lautrec.

Legato al movimento post-impressionista, raffigurò nei suoi quadri la Parigi bohémien di fine Ottocento. È considerato il primo maestro dell’arte grafica del XIX secolo. Famosi sono i suoi manifesti pubblicitari per il Moulin Rouge e le copertine per la rivista satirica Le Rire.

La mostra di Roma raccoglie oltre 170 opere provenienti dal Museo delle Belle Arti di Budapest, uno dei più importanti d’Europa, e ripercorre la produzione artistica del pittore dal 1891 al 1900. Un’ala della mostra ricostruisce il contesto storico della Parigi di inizio Novecento attraverso rare fotografie e riprese cinematografiche.

Museo di Santa Caterina a Treviso

Il Museo di Santa Caterina (Piazzetta Mario Botter 1, 31100 Treviso) ospita, dopo il grande successo di pubblico a Roma e Bologna, la mostra dedicata all’incisore, grafico e disegnatore olandese Maurits Cornelis Escher.

Famoso per le sue opere denominate costruzioni-impossibili, nei suoi disegni Escher scompone e crea una realtà parallela giocando con la retrospettiva e gli spazi, immergendo lo spettatore in un mondo fatto di ambiguità e nuove geometrie.

Soggiornò per un periodo in Italia, dai cui paesaggi e borghi prese ispirazione per nuove esplorazione geometriche nei suoi lavori. La mostra, aperta dal 31 ottobre 2015 al 3 aprile 2016, raccoglie oltre 150 opere dell’artista, tra cui i capolavori Mano con sfera riflettente e Casa di scale, una rappresentazione grafica della teoria della relatività.

Palazzo Strozzi di Firenze

L’arte contemporanea sarà al centro di un’importante mostra al Palazzo Strozzi (Piazza degli Strozzi, 50123 Firenze) che vedrà protagonista, dal 22 settembre 2016 al 22 gennaio 2017, l’artista concettuale Ai Weiwei.

Considerato uno dei più illustri artisti viventi e controverso attivista politico, Ai Weiwei è attivo nel campo della scultura, design, architettura, fotografia e cinema. Nelle sue opere e installazioni, usando un linguaggio tra Oriente e Occidente, ha esplorato molti temi importanti e pericolosi, come la corruzione in Cina, per i quali è stato imprigionato e tenuto in isolamento per 81 giorni in una località segreta.

I principali musei del mondo lanciarono una petizione online per richiederne la scarcerazione, raccogliendo in poco tempo migliaia di firme. La mostra a Palazzo Strozzi è la prima grande retrospettiva italiana su Ai Weiwei.

Palazzo Chiablese di Torino

Al Palazzo Chiablese (Piazza San Giovanni 2, Torino), dal 15 dicembre 2015 al 15 maggio 2016, è ospitata la mostra dedicata al pittore francese Matisse e ai principali artisti suoi contemporanei, tra cui Picasso, Renoir, Mirò e Modigliani.

La mostra vuole mettere in luce i legami tra i maggiori artisti dell’epoca, per cogliere influenze e ispirazioni comuni, e ricostruire il fermento culturale precursore delle avanguardie del Novecento, come l’astrattismo newyorchese. Il percorso museale si snoda in dieci sezioni per un totale di circa 100 opere, di cui 50 solo di Matisse, esposte in ordine cronologico.

Numerosi approfondimenti tematici analizzano l’arte della prima metà del XX secolo, focalizzando l’attenzione sul rapporto tra arte ed avvenimenti storici, oltre che su movimenti artistici finora poco studiati, come il modernismo degli anni quaranta e cinquanta.