Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

In Italia arrivano le prime fragole: la sorpresa sul prezzo

Al mercato e nei reparti ortofrutta sono già arrivate le prime fragole: il caldo le ha fatte maturare più in fretta. E il prezzo è sorprendente

Fragole

Siamo ancora in pieno inverno, ma le fragole stanno già facendo capolino nei banchi dei mercati e nei reparti ortofrutta al supermercato: ciò che più sorprende non è il periodo dell’anno in cui vengono vendute (in alcuni posti si trovano per moltissimi mesi), bensì il loro prezzo. Tutta “colpa” del riscaldamento globale. Ecco cosa sappiamo.

Fragole a prezzi bassi: il motivo

Sfogliando il catalogo de “La Borsa della Spesa”, realizzato in collaborazione con Consumerismo No Profit sulla base dei dati Bmti e Italmercati, per la settimana dal 16 al 23 febbraio troviamo tanti prodotti di stagione che possiamo acquistare a prezzi bassi, senza dover rinunciare alla qualità. Sorprende però che nell’elenco siano incluse anche le fragole.

Tipico frutto primaverile, sono in anticipo di diverse settimane. È vero che con la globalizzazione e gli scambi commerciali internazionali ormai le possiamo trovare quasi tutto l’anno sugli scaffali dei supermercati, ma al di fuori della loro stagione hanno solitamente un costo notevole, che include anche le spese di trasporto – molto elevate, considerando che spesso provengono dall’altra parte del mondo.

Stavolta, invece, le fragole costano molto meno rispetto a quello che potremo aspettarci. Rispetto alla settimana passata, i prezzi sono scesi notevolmente: oggi le possiamo acquistare tra i 4,50 euro e i 5,10 euro al kg. A cosa è dovuto questo repentino abbassamento dei prezzi? La causa principale va ricercata nel fatto che, in questa occasione, le fragole non arrivano da molto lontano.

Dopo l’estate da record dello scorso anno, anche l’inverno si prospetta decisamente al di sopra della media, per quanto riguarda le temperature. Il caldo eccessivo delle ultime settimane ha influito notevolmente sulla stagionalità dei prodotti, portando molte colture ad una maturazione precoce. Se da una parte questo significa poter trovare al mercato ortaggi e frutta con largo anticipo e a prezzi accessibili, dall’altra dobbiamo considerare le conseguenze negative.

È infatti probabile che le coltivazioni siano messe in pericolo dalle prossime prevedibili ondate di gelo (d’altro canto, siamo ancora in inverno ed è facile che le temperature tornino a scendere velocemente). Senza contare che il caldo fuori stagione di queste settimane ha permesso agli insetti dannosi per l’agricoltura di sopravvivere e trovare il clima giusto per riprodursi: nei prossimi mesi potrebbero creare grossi problemi ai raccolti.

I prodotti di stagione da comprare

Più in generale, l’aumento delle temperature ha portato ad una serie di raccolti “fortunati”, che si riflettono in un’abbondanza di prodotti al mercato e in prezzi più bassi. Quali sono quelli da acquistare in questo periodo? Oltre alle fragole, ci sono i cavolfiori (0,50 euro al kg), le lattughe (da 0,90 euro a 1,20 euro al kg), i finocchi (da 0,80 euro a 1,20 euro al kg) e i carciofi romaneschi (da 0,90 euro a 1,00 euro al kg).

Gli effetti del caldo fuori stagione si ripercuotono anche sui prodotti ittici, dal momento che è più facile pescare determinate specie. È il caso delle seppie, che in questo periodo sono particolarmente presenti nei nostri mari, e che vengono vendute dai 10 euro ai 12 euro al kg. Anche le ostriche hanno visto il prezzo abbassarsi, aggirandosi attorno agli 8 euro al kg.

Infine, il petto di pollo ha subito un notevole calo: oggi lo possiamo acquistare a prezzi compresi tra i 5,20 euro e i 5,40 euro al kg, registrando così un buon -11% rispetto allo stesso periodo di un anno fa.