Le foto di McCurry in mostra a Bologna

"Una testa, un volto. Pari nelle differenze" è questo il titolo della mostra dedicata a Steve McCurry che aprirà i battenti a Bologna all'interno della Biennale della Cooperazione

mccurry mostra bologna

Volti unici, sguardi capaci di penetrare a fondo nell’osservatore, sono quelli che il fotografo americano Steve McCurry ha fermato su pellicola con il suo obiettivo nel corso della carriera.

Immagini originali, ricche di colore, ma anche di grande impatto emotivo grazie alla loro capacità di trasmettere a chi le guarda un senso di vicinanza e uguaglianza. Ora alcune di queste saranno esposte al pubblico per più di un mese a Bologna.

Si chiama “Una testa, un volto. Pari nelle differenze” la mostra a lui dedicata che aprirà i battenti venerdì 30 novembre 2018 a Palazzo D’Accursio a Bologna e che sarà accessibile al pubblico fino al 6 gennaio 2019.

L’esposizione è stata organizzata in occasione della prima Biennale della Cooperazione italiana e permetterà al visitatore di ammirare 40 ritratti, alcuni inediti, realizzati da McCurry e scattati in aree diverse del mondo: dall’Oriente al sud e centro America. Fotografie che narrano l’unicità di ogni individuo e che permettono a chi le osserva di riconoscersi eliminando confini e barriere.”Una mostra fatta di sguardi contro ogni forma di discriminazione” la descrivono sul sito della Biennale.

Il fotografo è stato quattro volte vincitore del World Press Photo (il premio di fotogiornalismo più importante al mondo) e, tra le altre cose, è autore di una delle immagini più famose del XX secolo: “La ragazza afgana” copertina del National Geographic nel 1985.

Le foto dell’esposizione saranno esposte su strutture antropomorfe che sono state realizzate in ferro battuto dallo scenografo Peter Bottazzi, e daranno l’idea al visitatore di essere come vere e proprie persone.

In occasione dell’inaugurazione della mostra sarà presente anche Steve McCurry che riceverà in questa occasione il riconoscimento “Colomba d’Oro internazionale” che si inserisce all’interno del premio “Colombe d’oro per la pace”. Alle 18 di venerdì 30 novembre 2018 il fotografo parteciperà a un incontro pubblico sull’uguaglianza all’interno del Salone del Podestà di palazzo Re Enzo a Bologna.

la mostra è aperta dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18,30. Chiusa i lunedì e il 25 dicembre.

La Biennale della Cooperazione, manifestazione all’interno della quale si inserisce la mostra dedicata a Steve McCurry, è un evento diffuso sul territorio italiano che vede esperti e rappresentati delle istituzioni confrontarsi su argomenti come coesione sociale, riqualificazione territoriale e innovazione consapevole, per citarne qualcuno. La città toccata, per il momento, è stata Bari (14 e 15 novembre), ora la palla passa a Bologna (30 novembre – 1 dicembre) e poi a seguire sarà la volta di Milano e Roma.

Pubblica un commento