Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

Carbonara col sugo: i romani arrabbiati con il NYT

Caso social per la carbonara con il sugo del New York Times: pioggia di polemiche da parte dei romani per "l'attacco" alla ricetta tradizionale

Polemica per la carbonara del NYT

Il New York Times ha pubblicato un articolo che spiega come preparare una carbonara con il sugo, scatenando le reazioni più disparate sui social network: l’articolo rappresenta per molti un vero e proprio affronto a uno dei piatti più amati della tradizione gastronomica italiana.

Nel pezzo viene illustrata la preparazione di una carbonara molto lontana da quella tradizionale: per prima cosa viene aggiunto il sugo, spiegando che il pomodoro non fa parte della ricetta classica ma conferisce al piatto un sapore brillante. Come se non bastasse l’aggiunta del sugo, nell’articolo si consiglia di usare, anziché il guanciale, la pancetta in quanto “ampiamente disponibile” e in grado di conferire “una piacevole nota affumicata” al piatto.

Carbonara con il sugo del NYT: i commenti dei romani

I romani e gli italiani in generale non scherzano quando si tratta di cucina: il pezzo del New York Times rappresenta un attacco alla tradizione del nostro Paese e va a intaccare un piatto leggendario, famoso in tutto il mondo. La carbonara non si tocca: non esiste pancetta che tenga, va preparata solo con gli ingredienti tradizionali. Per questo motivo, sui social, le reazioni sono state tantissime e tutte molto critiche nei confronti del quotidiano statunitense.

Un utente su Twitter ha ripubblicato la notizia uscita sul sito online del New York Times, accompagnata dal seguente post: “Credo che questo articolo sia l’unica giusta motivazione per entrare in guerra. E manco l’ho letto, mi basta la prima frase”. Alcuni hanno invocato di chiamare il 911, il numero telefonico di emergenza degli Stati Uniti d’America. Altri hanno accusato il New York Times di aver dichiarato guerra alla cucina italiana.

In un commento sotto il profilo Twitter del NYT, un utente ha taggato il profilo dei Carabinieri suggerendo di avvertire anche i Nas. In un altro post, invece, la carbonara con il sugo proposta dal New York Times è stata definita “pasta alla zozzona“.

L’articolo sulla carbonara con il sugo e la pancetta ha scatenato l’orgoglio degli italiani e dei romani per un piatto mitico che pur nella sua semplicità, va preparato esclusivamente come ricetta comanda, per non perdere tutto il suo inconfondibile gusto.

Carbonara: le polemiche sui social

Non è certamente la prima volta che il piatto tipico della tradizione culinaria romana diventa protagonista di polemiche social: ha fatto scalpore, per esempio, la nuova ricetta della carbonara di Martha Stewart. La guru della cucina statunitense ha pubblicato su Instagram una rivisitazione del delizioso piatto con una serie di errori che non sono passati inosservati, come la presenza della panna e l’utilizzo del bacon al posto del guanciale.

In precedenza era scoppiata una polemica social per la carbonara preparata da Gordon Ramsay: anche lo chef britannico aveva usato il bacon per preparare il piatto, oltre a realizzare una crema d’uovo troppo liquida e a dimenticarsi di aggiungere il pecorino, un ingrediente fondamentale.

La pasta alla carbonara è un piatto tipico del Lazio e di Roma, città inserita nella classifica delle mete preferite dai turisti stranieri per le vacanze in Italia. Gli ingredienti per realizzare una carbonara a regola d’arte sono: la pasta di semola di grano duro, il guanciale, le uova, il pecorino romano, il sale e il pepe.