Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

Statua di Ercole a grandezza naturale: la nuova scoperta a Roma

Sensazionale scoperta nel Parco Archeologico dell'Appia Antica, a Roma: è stata trovata una statua a grandezza naturale che raffigura Ercole

Appia Antica, statua di Ercole

Grande scoperta archeologica a Roma: nel Parco dell’Appia Antica è stata rinvenuta una statua a grandezza naturale di Ercole. Il reperto è spuntato fuori durante lo scavo avviato per le voragini di parco Scott.

La scoperta ha sorpreso tutti, a cominciare dagli addetti ai lavori che stavano scavando nella collina di parco Scott, l’area verde dell’Ardeatino che è parte integrante del Parco dell’Appia Antica. Il reperto è venuto alla luce dopo settimane di movimentazioni di terra di riporto completamente priva di interesse archeologico.

Nell’area era collassata una vecchia struttura: un episodio che aveva reso necessario l’avvio di un cantiere per la bonifica del condotto fognario. Il problema ha causato un prolungato transennamento di una zona di parco Scott, con lavori che hanno portato a movimentare una grande quantità di terreno. I lavori di sbancamento, si legge su Roma Today, hanno raggiunto la ragguardevole quota di 20 metri sotto il livello di piano di capestio. A seguire i lavori è stata l’archeologa Federica Acierno.

Appia Antica, scoperta una statua di Ercole a grandezza naturale

Con una nota, il Parco dell’Appia Antica ha commentato così la straordinaria scoperta della statua a grandezza naturale di Ercole: “Parco Scott ci ha regalato una grande sorpresa, una statua marmorea a grandezza naturale che, per la presenza della clava e della leontè, la pelle di leone che ne copre il capo, possiamo senz’altro identificare con un personaggio in veste di Ercole”.

“Abbiamo spostato il reperto in uno dei nostri depositi e stiamo vagliando diverse ipotesi per ricostruirne la provenienza e la datazione – ha dichiarato al Corriere della Sera la funzionaria Francesca Romana Paolillo – la statua deve essere lavata, dopodiché procederemo per confronti. Quel che ci pare già evidente dalle caratteristiche del volto, comunque, è che rappresenti una figura vestita da Ercole, non la divinità stessa”.

Il direttore del Parco Archeologico dell’Appia Antica, Simone Quilici, si è detto molto orgoglioso della scoperta, anche per via del buono stato di conservazione della statua di cui è stato ritrovato anche il basamento:

“Le foto non rendono le sue reali dimensioni, quando ho visto la statua sono rimasto a bocca aperta – le parole di Simone Quilici riportate dal Corriere della Sera – è probabile raffiguri una personalità importante dell’epoca. Certo, a Roma non è raro imbattersi in reperti antichi, ma in questo caso la sensazione è che si tratti di un ritrovamento di particolare rilievo”.

Una volta terminata la fase di studio che farà luce su altri aspetti, su tutti la datazione, la statua verrà spostata: l’ipotesi più plausibile è che venga collocata in una degli spazi espositivi del Parco Archeologico, probabilmente al Casale di Santa Maria Nova.

Quella della statua a grandezza naturale di Ercole è solo l’ultima grande scoperta che riguarda Roma, una delle mete preferite dai turisti stranieri per le vacanze in Italia, e in particolare una zona importante come quella dell’Appia, la storica via consolare della Capitale.

Nel corso del 2022, infatti, sotto l’Appia Antica è spuntato un centro commerciale di 200 anni fa. La scoperta ha portato alla luce reperti di un emporio per la vendita di acqua ai viandanti e laboratori artigianali per la lavorazione di metalli e piombi, una sorta di centro commerciale della Roma di un tempo.

Si ringrazia l’Ufficio Comunicazione e Promozione del Parco Archeologico dell’Appia Antica Ministero della Cultura per la gentile concessione della foto della statua di Ercole.