Amal e George Clooney vi invitano sul Lago di Como, ecco perché

Amal e George Clooney invitano due persone sul Lago di Como per sostenere la Clooney Foundation for Justice con cui si battono contro la violazione dei diritti umani in tutto il mondo

Un invito stellare, è proprio il caso di dirlo, nel nostro Paese e più precisamente sulle sponde di uno dei suoi laghi più famosi: quello di Como in Lombardia. A inviarlo a tutto il mondo è stato l’attore George Clooney, con un obiettivo ben preciso e benefico.

Ovvero quello di sostenere la Clooney Foundation for Justice con cui lui e la moglie si battono contro la violazione dei diritti umani in tutto il mondo: e il progetto è un vero e proprio concorso di beneficenza, fatto attraverso la piattaforma Omaze, allo scopo di raccogliere fondi.

L’invito è valido per due persone e nel pacchetto è previsto anche del tempo in compagnia del celebre attore Hollywoodiano e della moglie Amal Clooney nella villa a Laglio, sul Lago di Como, infatti come altre star anche loro hanno una residenza nel Bel Paese. E poi pasto a base di prodotti tipici del territorio come pane, salumi, formaggio e prosecco, foto con i Clooney, vista del celebre lago, volo per l’Italia e sistemazione in hotel 4 stelle.

E se lo scopo è quello di fare del bene, sostenendo la fondazione che hanno creato, nel video di promozione non manca la celebre ironia dell’attore, uno dei suoi ormai noti punti di forza. Infatti è lui stesso a scherzare sulla sua popolarità offuscata da quella della moglie: “Ciao sono George Clooney – dice nel video di presentazione –  e sono qui per invitarti in Italia insieme a mia moglie”. Poi il regista lo ferma dicendogli di attenersi alle battute e ricominciare e lui legge il testo corretto: “Ciao, sono il marito di Amal Clooney, George, e vogliamo invitarvi con noi sul Lago di Como”.

Il video prosegue con questo stile ironico e divertente anche nelle battute seguenti, quando il regista gli spiega che il punto di forza è proprio Amal, così si va avanti continuando a giocare sulla fama della moglie dell’attore, molto nota in tutto il mondo per essere un  avvocato specializzato in diritto internazionale e diritti umani.

Così Clooney continua: “Immaginate. Voi e Amal con un calice di vino che parlate di attualità mentre io, suo marito, vi servo il pranzo in silenzio. Ma davvero? A questo punto diciamo direttamente che ci sarà solo Amal, senza di me!”. “Una fantastica idea” replica il regista. E George: “Io scherzavo”.

Lo scherzo continua con Clooney che elenca i vari motivi per cui anche lui è famoso, tirando in ballo anche la storica – e ben nota –  amicizia con un altro sex symbol del grande schermo: Brad  Pitt. Insomma un tono scanzonato che però non toglie valore al progetto: “Andate sulla piattaforma Omaze e donate. Vi aspettiamo” conclude.

Più alta sarà la donazione, attraverso Omaze, maggiore sarà la possibilità di vincere. Appuntamento a metà luglio.