A Milano, il museo più social d'Italia: è Casa Milan

Casa Milan trionfa sul web e conquista lo scettro di museo più social d'Italia. Il tempio della squadra rossonera crea maggiore engagement su Facebook

Si trova a Milano il museo più social d’Italia. A conquistare il web non è però un museo classico, di quelli che espongono le opere d’arte, bensì Casa Milan, il tempio della squadra rossonera.
Situato nella sede di via Aldo Rossi, voluta da Barbara Berlusconi, ospita i trofei dell’AC Milan e racconta la storia del Club attraverso l’incontro tra i rari cimeli storici e le più moderne tecnologie interattive.

Stando ai dati analizzati dall’Osservatorio sull’innovazione digitale nei beni e attività culturali del Politecnico di Milano, Casa Milan è il museo che genera maggiore engagement in Italia, attraendo la più grande fetta di utenti del Paese. Dalla Galleria dei Campioni alla Sala dei Palloni d’Oro, passando per la Sala dei Trofei con le coppe più importanti conquistate dal Milan fino a oggi, i tifosi rossoneri ripercorrono la storia della loro squadra del cuore, in un crescendo di emozioni.

I musei più social in Italia

Dei 4.976 musei italiani analizzati sul fronte dei social network, è emerso che solo il 13% utilizza tutte e tre le piattaforme principali: il 51% dei musei ha una pagina Facebook, il 31% si affida a Twitter mentre solo il 15% opta per la comunicazione per immagini di Instagram.

Lo studio si è concentrato sui post pubblicati tra giugno e novembre dello scorso anno, prendendo in considerazione tre fattori: la “popularuty” ossia il numero medio dei like ai post, la “virality” (per Facebook e Twitter), ossia la media di condivisioni e il “commitment” (per Instagram) che sta per il valore medio dei commenti. Un successo determinato più dalla quantità di like e interazioni che dalla qualità dei contenuti pubblicati.

Si scopre così che su Facebook, Casa Milan ha raggiunto una “popularity” di 256,3 con appena 22 post. Di contro, il Museo delle Culture di Milano sfiora  sui social una popularity di appena 0,6 a scapito degli 805 post pubblicati.
I dati migliorano su Twitter per il Palazzo Massimo alle Terme di Roma (6,39), la Galleria Nazionale delle Marche (5,99) ed i Musei Vaticani (4,35).
Il risultato migliore in termini di “virality” lo ha raggiunto l’account Twitter del Palazzo Ducale di Mantova, con un 47,08, mentre su Instagram trionfano su tutti i Mosaici di Ravenna, con una popularity di oltre 119.
Il valore medio dei commenti più alto (commitment) lo raggiunge invece il Museo dell’Industria e del Lavoro di Brescia, con 4,64.