Una tela di 1500 mq dipinta su un tetto ai Quartieri Spagnoli

La tela realizzata dall'artista milanese Roberto Coda Zabetta

tela su tettoLa tela realizzata dall’artista milanese Roberto Coda Zabetta è stata commissionata dal Comune e dal Museo Madre e riprende i tetti di Napoli, anzi per la precisione, riproduce il terrazzo del complesso della Santissima Trinità delle Monache ai Quartieri Spagnoli.
Grande ben 1500 metri quadrati, la tela è stata dipinta con il compressore e mostra spettacolari vortici di colore che si integrano con il paesaggio. Un dipinto inusuale, che però è stato commentato dallo stesso autore durante l’inaugurazione avvenuta il 22 settembre.

L’artista, infatti, ha indicato agli spettatori 8 diversi punti di vista lungo la Pedamentina per poter apprezzare l’opera. La Pedamentina è un complesso sistema di gradinate che collega la zona collinare di Posillipo al mare e al centro storico. Roberto Coda Zabetta ha lavorato alla tela per un mese dalle 5 del mattino al tramonto, nelle giornate in cui il meteo era ovviamente favorevole. Il lavoro dell’artista è stato documentato dal fotografo e filmaker Henrik Blomqvist.

Zabetta ha commentato l’opera dicendo che fra qualche anno sarà interessante vedere la sua trasformazione attraverso gli agenti atmosferici: la tela, infatti, con l’azione della pioggia, del sole e del vento assumerà un aspetto che nessun altro sarebbe in grado di darle. Quindi, le tirerà su e quelle saranno proprio opere. Zabetta ha già ricevuto altre proposte per ripetere l’esperimento in altre città, non solo in Italia ma anche all’estero. L’artista è ben felice ed emozionato all’idea che la sua pittura, attraverso l’architettura, diventi una scultura.

Pubblica un commento