Altri due siti italiani sono diventati Patrimoni Unesco: è record

Si allunga la lista dei siti italiani Patrimoni Unesco: nell'elenco ora figurano anche Montecatini Terme e Padova e la sua pittura del '300

Altri due siti italiani hanno conquistato l’onore di essere inseriti nella prestigiosa lista dei Patrimoni Unesco: si tratta di Padova, già presente con il suo Orto Botanico e che ora bissa con l’intero ciclo pittorico del Trecento, e di Montecatini Terme.

La pittura del Trecento a Padova è Patrimonio Unesco

L’intero ciclo pittorico del ‘300 a Padova, che comprende 8 edifici e complessi monumentali nel centro storico della città del Veneto, tra cui la Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto e gli affreschi del Palazzo della Ragione, è stata inserita nella World Heritage List dell’Unesco.

Il via libera per Padova Urbs Picta è arrivato nel corso della 44ma sessione del Comitato del Patrimonio mondiale Unesco.

Il sindaco di Padova Sergio Giordani, sulla sua pagina ‘Facebook’, ha commentato così la notizia: “Padova, siamo Patrimonio Mondiale UNESCO! L’emozione che provo è indescrivibile, la città unita vince! Padova Urbs picta e i suoi affreschi del Trecento sono ufficialmente inseriti nella lista dei siti Unesco, sono patrimonio mondiale dell’umanità!”.

E poi: “Viene così riconosciuto l’eccezionale valore artistico e storico universale di Padova Urbs picta, con un insieme di capolavori realizzati tra il 1305 e il 1397 che hanno rivoluzionato la storia dell’arte, partendo da Giotto fino a Jacopo da Verona e passando per Guariento, Giusto de Menabuoi, Altichieri da Zevio e Jacopo Avanzi, negli otto diversi siti che hanno animato la candidatura italiana per il 2020 di Padova”.

Come riferito dallo stesso Giordani, per l’Unesco, il ciclo di affreschi del Trecento di Padova “illustra un modo completamente nuovo di rappresentare la narrazione in pittura, con nuove prospettive spaziali influenzate dai progressi della scienza dell’ottica e una nuova capacità di rappresentare le figure umane, in tutte le loro caratteristiche, compresi i sentimenti e le emozioni. Queste innovazioni segnano una nuova era nella storia dell’arte, producendo un irreversibile cambio di direzione”.

Il post social del sindaco si conclude così: “Padova meravigliosa!”.

Cappella degli Scrovegni

Montecatini Terme è Patrimonio Unesco

Anche Montecatini Terme è stata scritta nella lista del Patrimonio Unesco. Ad annunciarlo è stata la sottosegretaria alla Cultura Lucia Borgonzoni. Queste le sue parole riportate dall”Ansa’: “Montecatini Terme, che rientra in una candidatura transanazionale ‘The Great Spas of Europe’ assieme ad altri 7 Stati, è l’esempio di sistema termale italiano unico, da tutelare e valorizzare. Il riconoscimento è il risultato di un impegnativo percorso compiuto dal Ministero della Cultura e dal Comune”.

Montecatini Terme

Patrimonio Unesco: un record per l’Italia

Con l’iscrizione nella lista del Patrimonio Unesco del ciclo pittorico del ‘300 di Padova e di Montecatini Terme tra le grandi città termali d’Europa, l’Italia diventa il Paese al mondo più rappresentato nella World Heritage List, con 57 siti.