Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

Il Monte Bianco è sceso di oltre 2 metri in 2 anni  

Il Monte Bianco, la vetta più alta d'Europa, dopo le misurazioni avvenute è apparso 2 metri più basso rispetto al 2021, nello specifico 2,22 metri

Monte Bianco

Durante una conferenza stampa tenutasi a Chamonix gli esperti hanno dichiarato che l’altezza del Monte Bianco è diminuita di oltre 2 metri in 2 anni. Per la precisione il massiccio sarebbe più basso di 2,22 metri rispetto al 2021.

La storia del Monte Bianco

Il Monte Bianco chiamato anche Tetto d’Europa e Re delle Alpi è la più alta vetta non solo d’Italia e di Francia ma anche d’Europa. Il massiccio, infatti, sorge tra la Valle d’Aosta e l’Alta Savoia (valle dell’Arve in Francia), nei territori dei comuni di Courmayeur e Chamonix-Mont-Blanc.

Il Monte Bianco è una vasta zona alpina ricoperta dai ghiacciai che, sono in tutto 65, e occupano un’area di circa 165 km. Anche se a causa dei cambiamenti climatici e dell’aumento delle temperature, da alcuni decenni i ghiacciai sono in forte regresso. In particolare il ghiacciaio situato in località Planpincieux, presso il comune di Courmayeur, presenta da tempo fratture sempre più pericolose.  Il Monte Bianco ha sempre suscitato grande fascino soprattutto tra gli appassionati di alpinismo tanto che alcuni identificano la nascita dell’alpinismo proprio con la data della prima ascensione al Monte l’8 agosto 1786.

Proprio dal Settecento sono iniziate le prime attività di misurazione di questa vetta che inizialmente si pensava fosse alta “solo” 4000 metri. Nel corso degli anni lo sviluppo delle tecnologie ha portato a misurazioni sempre più precise, tanto che ora vengono usati anche droni. Studiosi e professionisti hanno sempre mantenuto monitorata questa vetta e le ultime misurazioni effettuate questo settembre hanno portato a determinare il Monte Bianco alto 4805,59 metri. Una cifra che ha portato gli esperti a comunicare che il Monte è calato di ben due metri, per la precisione 2,22 metri.

Le dichiarazioni degli esperti sull’altezza del Monte Bianco

Negli anni sono state condotte diverse campagne di misurazione del Monte Bianco con l’obiettivo di raccogliere diversi dati e informazioni sulla cima. Quest’anno le attività di misurazione sono avvenute a metà settembre con dispositivi avanzati tra cui anche un drone e per diverse giornate scalatori esperti suddivisi in otto squadre hanno salito la parete occidentale del massiccio per eseguire rilievi punto per punto.

Secondo alcuni, infatti, la diminuzione dell’altezza del Tetto d’Europa è da ricondursi ai cambiamenti climatici. Gli esperti, invece, hanno chiarito che la cima del Monte Bianco ha sempre subito cambiamenti in altezza a causa dei diversi volumi delle piogge estive. Stando ai dati raccolti da oltre due secoli le trasformazioni della vetta sono avvenute diverse volte e il Monte Bianco tra due anni potrebbe essere più alto.

Il presidente della camera dei geometri dell’Alta Savoia, Jean des Garets, ha dichiarato che queste campagne di misurazione in atto ormai da anni sono sempre state molto utili.

Le sue parole sono state riprese dal quotidiano La Repubblica: “Dopo queste campagne di misurazione abbiamo già imparato molto: sappiamo che la vetta è in perpetuo movimento sia in altitudine, con variazioni di quasi cinque metri, sia in posizione”.

La vetta del Monte Bianco, quindi, non è stabile come dimostrano le misurazioni avvenute: nel 2005 è stata misurata 4.808 metri, nel 2007 4.810 metri, nel 2009 4.810 metri, nel settembre 2015 4.808 metri, ovvero più basso rispetto a prima di 1,29 metri. Nel 2021 il Monte Bianco misurava 4.807,81 metri, esattamente 92 centimetri in meno rispetto al 2017.

La Repubblica ha poi ripreso altre dichiarazioni di Jean des Garets riguardo la raccolta dei dati: “Stiamo accumulando dati per le generazioni future, non siamo qui per interpretarli, lo lasciamo agli scienziati”, ha aggiunto des Garets, inoltre ha raccomandato di non “usare la misurazione per dire qualcosa”.