Mantova è la città più green d'Italia per Legambiente

È stato presentato il 25esimo rapporto annuale sull'Ecosistema Urbano di Legambiente e Mantova si riconferma la città più green d'Italia

Mantova città più green italia rapporto Legambiente

È Mantova la città più green d’Italia, a metterla nuovamente sul piedistallo l’ultimo rapporto “Ecosistema Urbano” di Legambiente che è stato presentato nei giorni scorsi.

Per stabilire la classifica sono stati utilizzati 17 parametri, che sono stati raggruppati in cinque aree: qualità di aria e acqua, gestione rifiuti, tipologia di trasporti, ambiente ed energia.

Il punteggio massimo a cui aspirare era 100 e Mantova, con il suo primo posto sul podio (come nella passata edizione), è arrivata a 78,14 per cento diventando la città con il miglior ambiente urbano. Per il punteggio hanno fatto la differenza raccolta differenziata, verde e grandezza di isole pedonali e piste ciclabili. La seguono Parma (in seconda posizione con un punteggio di 76,83 per cento) e Bolzano (terzo posto della classifica con 74,27 per cento). Al quarto posto si è piazzata Trento (il suo punteggio è stato di 73,82 per cento), seguita da Cosenza (71,42 per cento)

In ultima posizione, invece, troviamo Catania con 30,88 punti. In generale la Sicilia ha cinque città nelle ultime dieci posizioni.

Migliora invece Milano, la metropoli lombarda scala diverse posizioni passando dalla 31 esima dello scorso anno alla 23 esima della nuova edizione della classifica.

E se Roma la capitale d’Italia si trova in 87 esima posizione, nonostante sia decima nella classifica delle città con più verde cittadino al mondo, non va bene neppure alla Capitale europea della Cultura 2019. Matera, infatti, si trova in 91 esima posizione. Torino, che prima del 2000 si trovava nelle prime dieci posizioni, quest’anno è al 78 esimo posto.

Migliora invece Cosenza che sale dal 13 esimo al quinto posto con un punteggio di 71,42 su cento, il perché è presto detto e va ricercato in isole pedonali (il cui numero è aumentato di molto), nei pochi rifiuti prodotti e per la quantità di impianti solari sugli edifici pubblici.

Sono 104 le città italiane che sono state analizzate nel 25 esimo rapporto annuale di Legambiente, la cui prima edizione è datata 1994. Alla sua realizzazione hanno contribuito anche Ambiente Italia, Ispra e Il Sole 24 ore.

Presi come esempio anche alcuni casi particolari per diverse città: come la mobilità condivisa e dell’Area C di Milano o gli investimenti nel settore del solare che sono stati fatti in città come Padova, oppure ancora Bergamo che ha esteso la sua zona traffico limitato a tal punto da farla diventare la più grande d’Italia, solo per citare alcuni casi.

Pubblica un commento