La classifica delle migliori giovani università italiane

Pubblicata la classifica mondiale delle migliori accademie con meno di cinquanta anni: sette sono italiane

Milano Bicocca

La Scuola internazionale superiore di studi avanzati, conosciuta come Sissa, è la migliore tra le giovani università di tutta Italia.

A conferirle questo prestigioso riconoscimento è stato l’autorevole ‘Nature‘, che ha condotto uno studio sulle università con meno di cinquanta anni in tutto il mondo. Si tratta di una ricerca che prende in considerazione 175 atenei sparsi per tutti i cinque continenti. Dallo studio è scaturito il Nature Index, ovvero sia un database gestito da “Spinger Nature”. Questo fornisce una valutazione molto dettagliata riguardo la produttività e le collaborazioni degli istituti scientifici.

Alla base del punteggio ci sono il numero di pubblicazioni, i cosiddetti “Article Count” e il contributo dei ricercatori delle singole università, i “Fractional Count”, censiti tra l’agosto del 2018 e il luglio del 2019 su un ampio numero di riviste internazionali di alta qualità.

La prima italiana nella classifica delle migliori giovani università di tutto il mondo è la Scuola internazionale superiore di studi avanzati, conosciuta anche come Sissa. Fondato nel 1978, l’ateneo con sede a Trieste si piazza al trentatreesimo posto nel ranking mondiale di Nature e alla settima posizione in Europa.

Nella graduatoria mondiale delle università con meno di cinquant’anni anni, considerando quelle italiane, dietro alla Sissa si trova la Bicocca di Milano: l’ateneo nato ventuno anni fa è trentaquattresimo al mondo e ottavo in Europa. Segue l’Università di Tor Vergata aperta nel 1982 al cinquantaduesimo posto della graduatoria generale. Dietro un altro ateneo della capitale: l’Università di Roma Tre, nata nel 1992 e posizionata al novantanovesimo posto.

Continuando a scorrere la classifica, a rappresentare l’Italia, dopo la top 100, ci sono: Università di Brescia del 1982 alla posizione numero 104; l’Università della Calabria nata nel 1972 alla posizione numero 134 e, infine, l’Università di Napoli Vanvitelli del 1991 al 135/o posto. La Scuola internazionale superiore di studi avanzati, inoltre, è quattordicesima nella speciale classifica riservata al settore disciplinare della Fisica.

A guidare la graduatoria mondiale delle migliori università con meno di cinquanta anni stilata da Nature, c’è la Ucas, University of chinese academy of sciences della Cina. Nella top 10 non ci sono atenei del nord America e solo due sono europei: lo Swiss federal institute of technology di Losanna e l’Università di Parigi Sud.