Il castello di Pavone è in vendita

La crisi ha colpito il castello di Pavone: l'immobile di epoca medievale è stato messo in vendita per 35milioni di euro e cerca un nuovo proprietario

Il castello di Pavone è in vendita

Un altro splendido maniero italiano è in vendita: il castello di Pavone del Canavese si aggiunge alla lista degli immobili storici inseriti sul mercato  per ragioni strettamente economiche. Il proprietario a malincuore ha dovuto cedere una delle perle del territorio, noto per il suo inestimabile valore storico.

Il castello di Pavone è stato messo in vendita

Il castello di Pavone compone la lunga lista dei castelli italiani in vendita e si affianca a quello di Ozegna giunto alla terza asta. Il motivo fondamentale per cui il proprietario è deciso a vendere è di natura economica; oltre alle spese ordinarie di circa 20 mila euro al mese per la manutenzione sono necessari altri investimenti per la manutenzione straordinaria.

Il proprietario dell’immobile che utilizzava il castello per eventi e ricevimenti ha subito una forte perdita economica dovuta alla pandemia che ha inevitabilmente bloccato tutti gli appuntamenti e le cerimonie che si sarebbero dovute svolgere nell’antica dimora. Il mancato guadagno ha spinto il proprietario alla dura decisione di inserire il castello di Pavone sul mercato immobiliare; per poter acquistare la proprietà di circa 4000 mq servono 35 milioni di euro. Nella vendita sono incluse saloni, camere e bagni ma anche una grande cucina professionale, il parco medievale con una caratteristica chiesa del IX secolo, laboratori e locali tecnici.

Alla scoperta del castello di Pavone

L’antico castello è stato costruito in Piemonte e più precisamente a Pavone Canavese tra il IX secolo e l’XI secolo con lo scopo di avere una fortezza nella zona collinare del vescovado d’Ivrea. Il primo restauro arriva nel 1888 per mano di Alfredo d’Andrade e viene terminato dal figlio. Il castello di Pavone diventa monumento nazionale nel 1981 ma nel 1991 torna nelle mani di un privato che oltre ad offrire la struttura per rievocazioni storiche ed eventi a tema medievali la trasforma in un hotel luxury con un ristorante e un centro congressi.

Questo castello, così come altri della zona del Canavese in provincia di Torino, devono la loro importanza alla figura di Re Arduino che ha governato l’Italia in epoca medievale. Con un’atmosfera storica e fiabesca, il castello ancora oggi in perfette condizioni è circondato dalle mura originarie e vanta un meraviglioso Cortile Nobile con al centro il celebre pozzo dei misteri.