Campionato mondiale della pizza: per la "classica" vince Riccardo La Rosa

Per tre giorni a Parma la regina indiscussa è stata la pizza con il campionato Mondiale 2019: ecco i vincitori

campionato mondiale pizza

È uno dei piatti italiani più conosciuti e replicati in tutto il mondo ed è tra i simboli più importanti della gastronomia del nostro Paese: la pizza. Celebrata con una giornata dedicata, assaggiata nelle sue svariate tipologie nel corso di numerosi iniziative, ma anche piatto noto per le sue tante rivisitazioni.

Non poteva quindi non esserci un appuntamento dedicato per testare la bravura dei pizzaioli, che con la loro arte portano in tavola varianti sempre nuove.

L’occasione per scegliere i migliori al mondo è stata la 28esima edizione del Campionato mondiale della pizza che è andato in scena a Parma dal 9 all’11 aprile 2019. Numeri da record per questo appuntamento che ha visto sfidarsi per i titoli ben 775 concorrenti, provenienti da  42 nazioni per 1113 gare totali. Dodici invece le categorie.

A salire sul primo gradino del podio per la Pizza Classica 2019 è stato Riccardo La Rosa che ha presentato “Profumi liguri” una ricetta composta da cuore di burrata, pomodorino datterino, pomodorino giallo, pesto al mortaio, pinoli tostati e parmigiano. Della pizzeria “La Picea” di Levanto in provincia di La Spezia si è aggiudicato anche il premio speciale Parmigiano Reggiano e il premio Triathlon.

Per quanto concerne la categoria Pizza in teglia, ad aggiudicarsi la vittoria e il primo gradino del podio è stato Angelo D’Intino di “Made in Italy” che si trova a Cepagatti in provincia di Pescara. La sua ricetta prevedeva formaggi, salsiccia, melanzane, tartufo, rucola e gorgonzola.

È stato invece Lorenzo Collovigh, della “Weallpizza Eatalia” di Udine a vincere nella categoria Pizza napoletana STG (specialità tradizionale garantita). La ricetta che ha presentato era una marinara con San Marzano, aglio e origano.

In questa occasione è stata anche presentata la pizza dedicata a Matera, capitale europea della cultura 2019. Preparata da Graziano Bertuzzo è stata preparata con farina integrale, lievito madre ed estratto di Amaro Lucano. Come farcitura: pomodoro, mozzarella, tartufo, peperone, erbe del territorio e salsiccia.  Un omaggio che Parma, Capitale della Cultura 2020, ha fatto alla città lucana.

Per la categoria Pizza in pala a vincere è stato Alessio Bertolucci, Senza glutine Francesco Sardisco, Stile libero Scott Volpe, Pizza più larga Alessandro Tinè, Pizza a due Viale Jeremy (con Desmurs Frédéric), Pizzaiolo più veloce Giuseppe Amendola, Trofeo Heinz Beck Roberto Rossi, World Pizza team squadra bianca.

Pubblica un commento